Tu sei qui

Triumph Speed Triple S e R: la carica dei 104

Tanti sono gli aggiornamenti al motore ora più potente e pulito. Rivisti anche ciclistica e design

Iscriviti al nostro canale YouTube

Triumph mette mano alla sua apprezzatissima roadster e per il 2016 presenta le due versioni, S ed R, profondamente riviste in molti dettagli sia alla ciclistica, sia soprattutto al motore, con ben 104 interventi mirati per ottimizzarne potenza ed emissioni.

Il frizzante tre cilindri inglese, accreditato di una potenza di circa 140CV, viene rivisto in molte sue parti. Si va da una nuova camera di combustione, a nuovi pistoni dal nuovo disegno e più leggeri. Tutto questo porta ad avere una camera di combustione che cambia nella geometria globale e, anche grazie all'adozione di una nuova guarnizione, dovrebbe essere cambiato anche il rapporto di compressione del 1050 Triumph.

Combustione dunque più efficiente nelle intenzioni dei tecnici inglesi, che hanno lavorato anche sull'aspirazione con nuovi corpi farfallati che operano in simbiosi con un acceleratore di tipo Ride-by-Wire per ottimizzare l'afflusso di carburante nei transitori. Tutto questo con lo scopo di ottenere una resa del motore maggiore del 10% e venire così incontro alla normativa EURO4.

Gli interventi alla alla parte "calda" del motore si completano con un nuovo radiatore più compatto ed uno scarico rivisto nell'andamento dei condotti.

Gli aggiornamenti per le nuove Speed Triple R ed S interessano anche la frizione, con l'adozione di una nuova unità anti-saltellamento e la parte elettronica, con le mappe selezionabili nelle modalità Strada, Rain, Sport, Track ed una Custom, totalmente personalizzabile dall'utente.

A livello ciclistico le due moto differiscono per il nuovo pacchetto Ohlins della R con mono TTX36 e forcella NX36. Per entrambe l'impieno frenante si avvale di gruppo Brembo con pinze monoblocco di derivazione racing. Da lato del design, le due moto si equivalgono con linee che scorrono più basse ad accompagnare il posizionamento del nuovo doppio gruppo ottico, più vicino alla ruota anteriore e più ingentilito negli angoli rispetto al passato. Altre novità interessano il codino, ora ispirato nelle forme a quello della sportiva Daytona. Tra la S e la R le differenze in questo caso risiedono nell'adozione di inserti in fibra di carbonio come parafango e fianchetti serbatoio, oltre a cover attacchi maubrio, copri pivot e perno del forcellone lavorati.

Le nuove Triumph Speed Triple verranno esposte all'EICMA a Milano la prossima settimana e disponibili in due colorazioni per ognuna: Diablo Red e Phantom Black per la S, Crystal White e Matt Graphite per la R. Per quest'ultima anche sotto telaio, profilo dei cerchi e fianchetti copri radiatore in tinta rossacosì come le cuciture della sella in rosso. Prezzo non ancora comuncato.

GUARDA IL VIDEO


 


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti