Tu sei qui

MotoGP, Bridgestone, addio dopo 9 titoli mondiali

Entrata in classe regina nel 2002 ha vinto il primo GP nel 2003 a Rio ed il primo titolo con Stoner nel 2007

Bridgestone è entrata nel Campionato del Mondo MotoGP nel 2002 e nel giro di pochi anni si è affermata come leader nella classe. Ha iniziato ad accumulare numerose vittorie durante l'era della 'guerra degli pneumatici', il momento in cui fra gommisti la competizione era frenetica. Una competizione culminata con due successivi titoli mondiali, il primo con la Ducati di Casey Stoner nel 2007, il secondo con Valentino Rossi con Yamaha nel 2008. Nel 2009 Bridgestone è diventata fornitore esclusivo nel campionato.

Pietri miliari Bridgestone in MotoGP dal 2002

- Prima gara MotoGP: 2002 Grand Prix of Japan, Suzuka Circuit

- Prima pole position in MotoGP: 2002 Australian Grand Prix – Jeremy McWilliams, Proton Team KR

- Primo podio MotoGP: 2003 Rio Grand Prix –  Makoto Tamada, Pramac Honda

- Prima vittoria in MotoGP: 2004 Rio Grand Prix – Makoto Tamada, Camel Honda

- Primo titolo in MotoGP: 2007 – Casey Stoner, Ducati Marlboro Team

- Secondo titolo in MotoGP: 2008 – Valentino Rossi, Fiat Yamaha Team

- Ultima gara in MotoGP: 2015 rand Prix di Valencia

242 Grands Prix disputati; 159 vittorie, 464 podi, 157 pole position, 9 titoli mondiali


…e nel 2015


- Oltre 9000 gomme BATTLAX usage durance 18 Grand Prix e test ufficiali.

- Un totale di 27 specifiche per pneumatici slick e gomme da pioggia per garantire la massima sicurezza e prestazioni per i piloti.

- Temperatura della pista più alta nel 2015: 55° C al Gran Premio di Catalogna durante la gara

- Temperatura della pista più fredda nel 2015: 13° C al Gran Premio di Francia all'inizio dell'FP3

- Undici nuovi record sul giro in gara su gomme Bridgestone nel 2015

- Tredici nuovi record sul giro in qualifica su gomme Bridgestone nel 2015

- Dodici record in gara su gomme Bridgestone nel 2015

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti