Tu sei qui

SBK, Test, Rea più veloce con la Kawasaki 2016

"Molti componenti nuovi. Erogazione e comportamento diversi, ma risultato positivo"

Nel secondo test della off-season, il team ufficiale Kawasaki è sceso in pista al gran completo a Jerez con il ritorno del nuovo campione Jonathan Rea – assente ad Aragon per assistere alla nascita del secondo figlio – a fianco di Tom Sykes.

Il nordirlandese, vincitore di ben 14 gare nel 2015, ha effettuato le consuete prove comparative tra la moto 2015 e quella in configurazione 2016, siglando un best lap di 1’40.6 (contro il record in gara, sempre suo, di 1'41.136) e macinando chilometri con 114 giri a referto in due giorni.

“Sinceramente, i test non sono la mia parte preferita del lavoro ma dobbiamo fare uno sforzo costante perché Kawasaki ha portato molti nuovi componenti per la moto 2016 – ha dichiarato Rea – Il suo comportamento è abbastanza diverso dalla moto di quest’anno, quindi abbiamo dovuto valutare molti parametri, soprattutto la distribuzione dei pesi, con risultati positivi”.

Rea è stato anche protagonista di una caduta senza conseguenze alla curva 5, in seguito alla quale è rimasto però confinato ai box per oltre due ore in attesa che i tecnici sistemassero la nuova moto.

“Anche l’erogazione è diversa, e va sistemata con l’elettronica per trarre il massimo vantaggio dal mio stile di guida, ma siamo comunque riusciti a girare molto più veloce che in gara con temperature simili, quindi il risultato è incoraggiante”, ha chiosato il nordirlandese.

A terra anche Sykes nella veloce sequenza di curva a destra prima del tornantino finale. La moto del britannico non ha però impattato con le barriere, consentendogli di riprendere il programma senza intoppi. O quasi…

“Ho anche colpito un uccello durante uno dei miei giri migliori – ha detto Sykes, autore di un best lap di 1’40.0 Mi ha colto di sorpresa e sono dovuto rientrare ai box perché ha distrutto il cupolino e mi ha preso sulla visiera. Il test è stato generalmente positivo. Abbiamo valutato molti nuovi componenti, e sono contento dei progressi”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti