Tu sei qui

SBK, Guintoli, Yamaha: la base è ottima

Dopo i test a Jerez: "Telaio ed erogazione OK. Prima impressione molto positiva, e bella atmosfera"

La nuova Yamaha R1 ha mosso i primi passi a Jerez e, stando ai responsi di Sylvain Guintoli ed Alex Lowes, la moto ha tutti i requisiti per crescere e diventare protagonista nel campionato SBK.

Ad eccezione di una piccola interruzione da parte del britannico (scivolato alla curva 2), la squadra ha completato il programma, mettendo a referto 221 giri in totale nei due giorni di prove in Andalusia.

“Il primo contatto è stato molto positivo – ha commentato Guintoli – Abbiamo lavorato molto ma la base, sia a livello di telaio che di erogazione, è già molto buona. Mi sono divertito in sella. Ho potuto constatare che la filosofia dietro a questo progetto è la stessa della M1 del 2007, ed ho avuto una prima impressione estremamente buona. Anche l’atmosfera nei box è fantastica”.

La squadra ora si dirigerà ad Aragon, dove proverà il 16 e 17 novembre.

“Mi piacerebbe essere già lì – ha commentato Lowes Mi sono innamorato della moto. Abbiamo molto lavoro da fare ma il potenziale è davvero alto. Devo ancora imparare e adattare il mio stile, ma è una sfida che mi stimola. Mi fa piacere che il progetto sia partito così bene”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti