Tu sei qui

MotoGP, Rossi vs. Marquez, un duello senza vincitori

BLOG Lo 'scontro', l'editto bulgaro e quel che rimane della MotoGP dopo due settimane di odio

Dunque alla fine c'è stata la necessità di un editto bulgaro.

La FIM e la Dorna (ma sappiatelo è sempre la seconda che prende le decisioni) si sono rese conto che la situazione gli era sfuggita dalle mani e altro non hanno potuto fare che mettere il bavaglio al Gran Premio di Valencia.

E' un bene o un male?

Certo, ci sono state delle esagerazioni (specie da parte italiana), ma nascondere la polvere sotto il tappeto non è mai la scelta giusta. Significa coprire la responsabilità di chi ha alzato questo putiferio. E non ci interessa puntare il dito contro Rossi o contro Marquez. Non è questo il punto.

Il punto è che chi era demandato a far rispettare la legge, in pista e fuori, ha clamorosamente fallito il suo compito. Parte tutto da lì.

Delle responsabilità della Direzione di Gara abbiamo già parlato in Malesia: la loro decisione è stata tardiva e forse non propriamente corretta, ma ciò che è stato gravissimo, secondo me, è che individualmente i tre giudici, Mike Webb, Javier Alonso e Franco Uncini, fuori consesso hanno espresso il proprio parere personale. Per di più sollevando pesanti dubbi sulla correttezza del comportamento di Marc Marquez.

Leggete il resto del BLOG di Paolo Scalera cliccando QUI.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti