Tu sei qui

MotoGP, Il Tas accetta la documentazione di Lorenzo

Il tribunale ha rigettato la richiesta di partecipare all'appello ma ha accolto i documenti presentati

Anche se il Tribunale Arbitrale dello Sport ha respinto la richiesta di Lorenzo di intervenire nell’appello presentato da Rossi, Jorge ha comunque centrato un suo obiettivo. Attraverso un comunicato stampa, il pilota spagnolo ha fatto sapere di essersi rivolto al Tas per chiarire la sua posizione. Il maiorchino si ritiene infatti parte in causa, perché la decisione della corte potrebbe pregiudicare le sue possibilità di vincere il titolo.

Lorenzo ha quindi ritenuto doveroso presentare, tramite i suoi avvocati, delle informazioni addizionali sul caso che sono state accettate dal tribunale. Anche se Jorge non potrà partecipare all’appello, i suoi documenti saranno quindi presi in considerazione nel procedimento.

Il suo manager Albert Valera ha spiegato: “per obbligo morale abbiamo ritenuto necessario informare il Tas sulla situazione di Jorge Lorenzo come parte in causa di questo processo perché fosse tenuto in considerazione. Sapevamo che difficilmente gli avrebbero permesso di prendere parte al processo a causa dell’eccezionalità del caso. L’obiettivo non era includere Jorge in un processo così complesso, ma fornire ulteriori informazioni che potessero aiutare l’arbitro unico a prendere la decisione più corretta. In nessun caso presenteremo ricorso, non è mai stata nostra intenzione, né chiederemo un aumento della penalizzazione perché rispettiamo le decisioni della Direzione Gara e della FIM. Jorge è assolutamente concentrato sulla gara di domenica ed è al di fuori della decisione del Tas”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti