Tu sei qui

MotoGP, Movistar cancella la festa per Yamaha

Lo sponsor del team di Rossi e Lorenzo fa un passo indietro, nubi sul futuro

A volte, nonostante la vittoria non c’è niente da festeggiare. E’ quello che sta succedendo al team Yamaha in MotoGP, che dopo avere già messo in bacheca i titoli marche e squadre aspetta domenica per scoprire chi fra Rossi e Lorenzo conquisterà quello piloti. La tripletta è servita ma le cose sono andate ben diversamente da come ci si aspettava.

Lo sponsor Movistar aveva già organizzato una grande festa per giovedì prossimo, il modo migliore per celebrare una stagione incredibile, ma ha deciso di fare un passo indietro. Le polemiche che hanno investito il motomondiale gli ha fatto cambiare idea e la cancellazione del party è un chiaro segnale.

La bufera ha investito tutti i protagonisti del motomondiale e il marchio Movistar ne è stato investito doppiamente, sia nel ruolo di title sponsor del team Yamaha sia in quanto detiene i diritti televisivi per la Spagna del campionato. Il giornalista Emilio Pérez de Rozas, in un articolo su El Periodico, sostiene che i responsabili della comunicazione di Movistar ritengono che l’immagine dell’azienda della propria azienda sia stata danneggiata dal comportamento di Rossi nel GP della Malesia e non vedono neppure di buon occhio la posizione di Lorenzo in squadra, che è stato messo in un angolo.

Il marchio spagnolo ha investito milioni di euro fra sponsorizzazione e diritti tv e in questo momento l’investimento sta dando risultati opposti a quelli sperati. Movistar ha un contratto che la lega a Yamaha anche per il 2016, ma non sono esclusi colpi di scena.

Solo pochi giorni fa anche Repsol, sponsor del team ufficiale Honda, aveva espresso il proprio imbarazzo dopo quanto accaduto nell’ultima settimana, minacciando anche un’uscita dalla MotoGP.

Il motomondiale sembra essersi rivelato un castello di carta ed è bastato un soffio più forte del solito per metterlo a rischio. Come verrà gestita la situazione nei prossimi giorni sarà fondamentale per capire quale sarà il suo futuro.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti