Tu sei qui

Agostini: "Credo che Rossi abbia perso la testa"

Valentino non avrebbe dovuto creare quella polemica il giovedi. La doveva tenere fino a Valencia

La gara di Misano si era conclusa da poco. Riparati dalla pioggai all'interno del Motorhome Yamaha , in attesa delle parole di Valentino Rossi, Giacomo Agostini parlava a margine della caduta di Lorenzo e del piazzamento dell'italiano che lo aveva portato ad un vantaggio di ventitre punti. "Il campionato del mondo è ancora aperto però è Valentino che si trova in testa, non uno qualisasi. Uno come lui sa come gestire le gare e portare a casa punti. Percentuale? 80% Vale" disse Ago.

La Malesia sembra esser stato come un uragano in grado di spazzare, in una sola curva, tutte le certezze narrate allora da Agostini. Il vento è cambiato:

"Prima Valentino aveva un vantaggio. Ora però lo ha Lorenzo. Sicuramente Rossi potrà superare tanta gente partendo da ultimo cosi come potrebbero accadere molte cose. Il campionato non è terminato. In questo momento però è più avvantaggiato Lorenzo, diciamo 60-40" ha riferito Agostini a Mela Chercoles, collega di AS.

Ago analizza la vicenda parlando del pilota di Tavullia:

"Come mi sono sentito nel vedere la gara di Sepang? E' stata una cosa...penso che Valentino non avrebbe dovuto creare quella polemica il giovedi. Se la doveva tenere tranquillamente fino a Valencia. A quel punto, se avesse avuto qualcosa da dire, avrebbe detto tutto quello che pensava. Ma un giovedi cosi controverso con due gare cosi importanti, con il titolo di campione in gioco....Non lo avrebbe dovuto fare"

Lorenzo aveva già detto il venerdi che quel colpo a effetto gli si sarebbe potuto ritorcere contro

"E' vero. Avrebbe potuto aprire questa polemica più tardi".

Come vede il movimento tra Rossi e Marquez?

"Posso capire che Valentino fosse nervoso, ma non si può fare un gesto come questo: fermarsi, guardarlo e mandarlo a la mierda. Valentino non lo voleva buttarlo, ma il risultato è stato quello di portarlo giù in terra"

"Credo che Valentino abbia perso la testa. E' stato come quando due ragazzi a Madrid si sfidano davanti ad un semaforo, che si insultano e combattono. Valentino non l'ha mai fatto, ma questa volta gli è capitato, perchè probabilmente ha perso la sua testa. Era molto nervoso"

E' stato un momento di follia temporanea?

"E' stato un qualcosa come a dire: "Stai buono che sei molto vicino... e vete a la mierda"

Pensi che Rossi possa riconsiderare la cosa e chiedere scusa, che sarà lui stesso a dire che ha perso la testa?

"Valentino penserà che non ha fatto una manovra molto sportiva, perchè è uno che ragiona con la testa. E' un grande campione che sa come controllare tutto. Questa volta però non si è controllato come avrebbe dovuto"

Articoli che potrebbero interessarti