Tu sei qui

Moto2, Sepang: ottavo sigillo di Zarco

Il francese precede sul podio Luthi e Folger. Quinto Baldassarri, nono Corsi

Vincere non stanca, e Johann Zarco non ha certo perso l’appetito dopo aver conquistato il titolo della Moto2 con abbondante anticipo. A Sepang, il francese ha piegato Thomas Luthi dopo una lunga fuga sulla distanza, cogliendo la sua ottava vittoria stagionale.

Per Zarco è il 14º podio nel 2015 – eguagliato il record di Marquez (2012) e Rabat (2014) – ed a Valencia gli saranno sufficienti 3 punti per riscrivere il primato assoluto di categoria. Chiude il podio Jonas Folger, mentre Lorenzo Baldassarri ha tagliato il traguardo in quinta posizione. A punti anche gli altri italiani: nono Simone Corsi, quindicesimo Franco Morbidelli.

LA CRONACA – Parte bene Luthi che si mette a dettare il ritmo davanti a Zarco e Folger. Buono spunto di Lowes, da ottavo a quarto davanti Rins e Cortese, mentre Baldassarri è settimo. Luthi, Zarco e Folger prendono progressivamente margine, mentre alle loro spalle le coppie formate da Rins-Nakagami e Baldassarri-Lowes fanno scintille. Lo spagnolo e l’italiano sembrano gli unici tra gli inseguitori in grado di tenere il passo del gruppo di testa.

Luthi sigla un 2’07.3 che gli consente di prendere mezzo secondo di vantaggio su Zarco. I due – gli unici a girare in 2’07 e mezzo di passo – hanno un secondo abbondante di vantaggio, con Rins ad occupare la terza posizione provvisoria davanti a Folger e Baldassarri. Più attardati Corsi e Morbidelli, che lottano ai margini della zona punti.

La fuga di Luthi e Zarco prosegue a ritmi insostenibili per gli avversari, con Rins e Folger a tre secondi quando mancano dodici giri al termine. Perde invece terreno Baldassarri, quinto a cinque secondi ed alle prese con Nakagami.

Colpo di scena a dieci giri dal termine, con Rins che scivola alla curva 9 e lascia Folger provvisoriamente al terzo posto. Baldassarri, salito automaticamente in quarta posizione, resta a quasi tre secondi dal podio. Seguono Nakagami, Lowes, Cortese, Simeon, Syahrin, e Salom, che chiude la top ten davanti a Corsi. Quindicesimo Morbidelli.

Luthi e Zarco continuano a studiarsi a distanza, separati da sei decimi quando mancano altrettanti giri al termine. Lo svantaggio di Folger sale oltre i sette secondi, con Nakagami e Baldassarri a chiudere la top five. Perde invece posizioni Lowes, in crisi e scivolato ai margini della zona punti.

Zarco torna sotto il mezzo secondo di ritardo negli ultimi giri, e rompe gli indugi all’inizio dell’ultimo passaggio e prende metri a sufficienza per centrare l’ottava vittoria stagionale davanti a Luthi, che torna sul podio dove mancava da Le Mans (vittoria). Terzo posto per Folger, che precede Nakagami, Baldassarri, Salom, Cortese, Syahrin, Corsi e Simeon, decimo. A punti anche Morbidelli, quindicesimo.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti