Tu sei qui

MotoGP, Caldo e velocità, ecco l'inferno di Sepang

La pista malese è la più lunga del campionato e fra le più dure per i freni

L'autodromo di Sepang, con i suoi, 5.548 metri, è la pista più lunga del motomondiale e una delle più dure per gli impianti frenanti delle moto. Sono numerose la staccate che mettono a dura prova i piloti, tra cui quelle alla prima e all'ultima curve, particolarmente impegnative e caratterizzate da violenti decelerazioni con forza g superiori a -1,6 g e oltre 200 km/h di differenza tra velocità iniziale e finale.

Alla curva 1 la velocità iniziale è addirittura di 330 km/ mentre quella finale inferiore ai 90, questo comporta uno spazio di frenata che sfiora il 290 metri per 6,4 secondi di tempo.

Prendendo in considerazione un giro di pista, i piloti ne passano più di un quarto frenando e l’energia dissipata in frenata durante il Gran Premio è pari a 4,4 kWh.

Le numerose staccate, l'elevata percentuale di tempo speso in frenata e il clima tropicale rendono la gestione delle temperature piuttosto critiche sia per i freni che per i piloti.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti