Tu sei qui

SBK, WUP: Sykes suona la carica per Kawasaki

Il britannico, unico sotto 1'57, precede Rea e Torres. Sesto tempo per Davies

Con 16 punti da recuperare a Chaz Davies, Tom Sykes ha iniziato come meglio non poteva la domenica conclusiva della SBK siglando il miglior tempo nel WUP con un giro da 1'57.678 (primo passaggio dell’intero weekend sotto 1’58 con gomme da gara). Il britannico è notoriamente un maestro del giro secco, ma in questo caso ha mostrato anche il miglior ritmo in 1’58 netto.

Alle spalle di Sykes, Jonathan Rea – a caccia di 25 o più punti per stabilire il record assoluto in una stagione – ha tenuto a bada Jordi Torres, Alex Lowes e Leon Haslam. Leggermente più in difficoltà Chaz Davies, sesto (+0.964) ed ultimo pilota sotto al secondo di distacco.

LA CRONACA – Parte bene la coppia Kawasaki, con Rea che sigla un 1'58.050 e Sykes un 1'57.866 al primo passaggio lanciato. Torres e Lowes sono a mezzo secondo circa, un paio di decimi più attardati Haslam e Guintoli. Settimo e ottavo rispettivamente Forés e Davies, mentre Vd Mark, in grande spolvero in prova, non riesce a staccarsi dalla decima posizione davanti a Badovini.

Sykes continua a martellare giri ad un ritmo da qualifica, arrivando a 1'57.678 nel terzo giro. Il britannico resta l’unico sotto 1’58, mentre Rea mette in mostra un passo di 1’58 netto.

Nei minuti conclusivi, Torres si avvicina alla coppia di Kawasaki ma resta a +0.596 da Sykes, che si aggiudica il WUP con un giro ‘monstre’ da 1'57.678 con gomme da gara davanti al compagno Rea (+0.372). Quarto tempo per Lowes (+0.745), davanti ad Haslam (+0.826) e Davies (+0.964), sesto ed ultimo sotto al secondo di distacco. Chiudono la top ten Guintoli, Forés, Salom, e Vd Mark. Gli italiani: Badovini 11º, Canepa 14º, Vizziello 18º.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti