Tu sei qui

Moto2, Phillip Island: Baldassarri vola sul podio

GARA - Vittoria ad Alex Rins che conquista il suo secondo Gp stagionale. Secondo Sam Lowes

Phillip Island: Baldassarri vola sul podio

Tra i saliscendi di Phillip Island Alex Rins si aggiudica la sua seconda vittoria in Moto 2. Una vittoria costruita tassello dopo tassello iniziando dalle prove libere e poi con il timbro della pole position ed il primato anche nel warm-up.

Per lui un successo che bissa quello ottenuto ad Indianapolis e che lo issa al secondo posto in classifica mondiale, scavalcando il connazionale Tito Rabat, fermo ai box per infortunio. Un debutto in categoria decisamente positivo.

La tappa australiana del mondiale Moto2 verrà ricordata da molti soprattutto per la bella prestazione di Lorenzo Baldassarri. Il 18enne marchigiano del team Forward centra il suo primo podio nel mondiale dopo una gara condotta con grinta e determinazione risalendo la china dalla decima posizione al via. Dopo la lotta ed il sorpasso su Jonas Folger a metà gara, per Lorenzo un susseguirsi di run in solitaria con l'arrivo liberatorio sul trauardo a festeggiare il miglior risultato in carriera da quando ha debuttato nel Campionato del Mondo nel 2013, all'epoca in Moto3 con il team Gresini.

La gara in sè è sembrata sin da subito dall'esito scontato con la netta superiorita mostrata stavolta da Rins, che dopo una prima schermaglia con Sam Lowes ed Axel Pons una volta portatosi al comando ha gudagnato metri giro dopo giro arrivando sul traguardo con più di 6 secondi di vantaggio sul secondo Sam Lowes. Proprio Pons è stato corstretto ad un ride trough per partenza anticipata che lo ha tolto si da subito fuori dai giochi per il podio. Fuori gara anche lo svizzero Thomas Luthi, tradito dall'anteriore mentre era nelle posizioni di vertice e lottare spalla a spalla con Lowes per il secondo gradino del podio. Terzo quindi Baldassarri che taglia il traguardo davanti al giapponese Nakagami.

Dietro Xavier Simeon e Luis Salom troviamo settimo in classifica il neo iridato Johann Zarco, che in Australia non ha mai dato dimostrazione di incisività, forse appagato dal titolo conquistato solo una settimana fa in Giappone. A seguire Mika Kallio che conclude ottavo davanti a Alex Marquez e Randy Krummenacher a chiudere la top ten.

Per quel che riguarda la situazione degli altri piloti italiani al traguardo, 11esimo troviamo un positivo Franco Morbidelli qui al rientro dopo un lungo infortunio, mentre a scalare di due posizioni troviamo Simone Corsi che taglia l'arrivo in 13esima posizione.

A seguire l'ordine di arrivo del Gp di Australia Moto2




 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti