Tu sei qui

MotoGP, FP3: Tutti dietro la coda di Marquez

Jorge Lorenzo non migliora, ma rimane secondo nella combianta. Rossi è settimo

Sorprende - a leggere i dati - come Marc Marquez non abbia mai raccimolato alcun punto in terra australiana. E' una piccola provocazione che arriva in parte anche dalle dichiarazioni di Livio Suppo al termine della terza sessione di prove libere, valida per l'accesso diretto in Q2 durante le qualificazioni.

Sorprende perchè Marc Marquez a Phillip Island è sempre andato molto forte e queste ultime prove ne sono una ulteriore testimonianza: 1'29.081, tre decimi meglio di ieri, 352 millesimi meglio di Jorge Lorenzo nel computo delle prove combinate.

Il campione del mondo in carica prenota quindi la Pole position. A cercare di rendergli la vita difficile ci penserà Jorge Lorenzo, che non ha però migliorato il suo riferimento cronometrico. Già perchè quei 352 millesimi che abbiamo citato fanno riferimento al suo miglior tempo, ottenuto però nel pomeriggio (australiano) di ieri. Oggi il miorchino si conferma secondo, ma con un crono di 1'29.520 che gli sarebbe valsa la terza piazza.

Terza posizione per Cal Crutchlow, che sottolinea (come ieri d'altro canti) il suo stato di forma in questo gran premio. sette centesimi meglio rispetto al suo riferimento in FP2 che lo proiettano terzo a 428 millesimi dalla vetta e che, in queste FP3, lo avrebbero portato singolarmente in seconda piazza.

E se stupisce - ma non troppo - il posto occupato dal simpatico e veloce portacolori Honda, non si può fare a meno di sottolineare ancor di più l'ottima quarta prestazione di Maverick Vinales, nonostante non sia riuscito a migliorare il tempo di ieri.

Il rookie di casa Suzuki chiude la sessione odierna in 1'29.715 (quinto crono delle Fp3 per lui), non riuscendo a battere il suo 1'29.518, di per se già ottimo per il portacolori di Hamamatsu. In realtà, a ben vedere, in diversi non hanno migliorato il proprio tempo rispetto al pomeriggio di ier. Iannone ad esempio, Pedrosa, Petrucci o Nicky Hayden tanto per citarne alcuni.

Tornando alla classifica, ecco Andrea Iannone, quinto a 463 millesimi da Marquez nel computo delle conmbinate, davanti a Scott Redding (+0.594) e Valentino Rossi, settimo a 734 millesimi. Nona piazza per il vincitore di Aragon, Daniel Pedrosa, che qui sta patendo leggermente troppo il vento. Per Dani un tempo di 795 millesimi. Nona piazza per Bradle Smith, a precedere Andrea Dovizioso - decimo - a 881 millesimi.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti