Tu sei qui

SBK, Qatar: Torres risponde alle Kawasaki

FP1: lo spagnolo unico sotto 1'59, poi Rea e Sykes. Vd Mark quarto davanti a Davies, Canepa nono

I soliti sospetti – ovvero gli ufficiali Kawasaki, Jonathan Rea e Tom Sykes – hanno stazionato stabilmente in vetta alla classifica dei tempi della SBK in Qatar, ma è stato Jordi Torres ad aggiudicarsi la prima sessione di prove libere con un giro da 1'58.744.

Lo spagnolo di Aprilia, in predicato di passare a BMW nel 2016 insieme al team Althea, è stato l’unico da abbattere il muro di 1’59, dopo aver mancato l’impresa per solo un millesimo al penultimo tentativo. Dalla sua, la migliore velocità di punta (312,1 km/h) ed una notevole competitività nei settori conclusivi. Il distacco rifilato agli avversari è di quelli pesanti – Rea, secondo, è a +0.505 – ma la situazione resta più equilibrata dal punto di vista del passo.

A questo proposito, il più costante è stato ancora una volta Rea, con 7 giri in 1’59. Riscontri incoraggianti anche per Sykes (terzo a +0.780), con cinque giri (quattro dei quali consecutivi) su 1’59 medio. Il britannico è in lotta per il secondo posto in campionato con 16 punti da recuperare su Chaz Davies, 5º a +1.063 e ancora una volta il più veloce su Ducati, nonostante una partenza più cauta rispetto al connazionale.

Quarto tempo (+0.853) per Michael Vd Mark, in netta crescita in questo finale di stagione con la Honda CBR, che però ha ‘tradito’ Sylvain Guintoli, salito fino al podio virtuale prima di scivolare in decima posizione (+1.674) per problemi al motore.

Alla sua ultima uscita con Suzuki prima di passare a Yamaha, Alex Lowes staziona momentaneamente in sesta posizione (+1.255) davanti al compagno di squadra Randy De Puniet. Soltanto ottavo (+1.571) Leon Haslam, che ha preceduto Niccolò Canepa, primo su moto ‘satellite’ in nona posizione. Gli altri italiani: 12º Matteo Baiocco, 16º Gianluca Vizziello, 18º Ayrton Badovini.

Da segnalare una caduta senza conseguenze da parte di Xavi Forés, che sostituisce Davide Giugliano sulla Panigale ufficiale, alla curva 14.

I TEMPI

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti