Tu sei qui

MotoGP, Iodaracing cerca un sostituto per De Angelis

UPDATED Il team ha contattato il tester Aprilia Laverty e i piloti australiani Cudlin e Parkes

Saranno quattro i piloti che a causa degli infortuni non prenderanno parte al Gran Premio di Australia. La buona notizia è che le condizioni di Alex De Angelis, ancora ricoverato al Dokkyo Hospital in Giappone, rimangono stabili, anche per quanto riguarda il versamento intracranico.

La sua ART è nei box a Phillip Island ma non si sa ancora chi la guiderà, perché il team Iodaracing sta cercando un sostituto ma i tempi sono molto brevi e non è semplice riuscire a risolvere la situazione in tempo. La prima scelta è il collaudatore Aprilia Michael Laverty, ma è stato sono stati contattati anche gli australiani Damian Cudlin e Broc Parkes.

Sarà invece sicuramente in pista Anthony West, che sostituirà Karel Abraham sulla Honda del team AB Racing. L’australiano ha corso in Moto2 per il team QMMF fino al GP di San Marino, prima di essere sostituito da Mika Kallio. L’ultima anno che corse nella classe regina fu il 2008 con la Kawasaki.

In Moto3 ci sarà invece il debutto di Joan Mir sulla Honda Leopard al posto di Ono, infortunatosi durante la gara di Motegi. Lo spagnolo corre attualmente nel CEV (sempre con il team lussemburghese) e occupa la seconda posizione, con 4 vittorie all’attivo. Il prossimo anno rimarrà in forza a Leopard nel campionato del mondo.

Chiudiamo con la Moto2, dove Domenique Aegerter, convalescente, salterà il round australiano lasciando la sua Kalex nelle mani del pilota di casa Josh Hook.

UPDATED SU DE ANGELIS - Quella di mercoledì 14 Ottobre 2015 è stata una giornata tranquilla per Alex De Angelis nell’Ospedale Universitario Dokkyo di Mibu in Giappone.
Il pilota del Team e-motion Iodaracing è stato raggiunto dal padre Vinicio e dal fratello William che lo stanno assistendo nel reparto di terapia intensiva del nosocomio giapponese insieme al Dottor Michele Zasa della Clinica Mobile.
Le condizioni cliniche di Alex De Angelis, dopo la tremenda caduta nelle FP4 del GP del Giappone a Motegi, sono stabili.
Sia l’edema polmonare che quello intracranico sono sotto stretta osservazione da parte dei medici dell’Ospedale Universitario Dokkyo, mentre nella giornata di giovedì 15 ottobre verranno verificati con alcuni esami specifici gli scambi respiratori di De Angelis per verificare lo stato dei polmoni.
Una nuova risonanza magnetica, infine, verrà effettuata nei prossimi giorni per monitorare lo stato dell’edema intracranico.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti