Tu sei qui

CIV, a Bezzecchi il "Tricolore" Moto3

MUGELLO - Finale da brivido con Di Giannantonio. In SBK Pirro chiude con la vittoria su Tamburini e Goi

CIV, a Bezzecchi il "Tricolore" Moto3

Con la Gara 2 sul tracciato del Mugello, la stagione del CIV 2015 va agli archivi con l'ultimo titolo che restava ancora da assegnare, quello della categoria Moto3. Titolo che è arrivato dopo un'ultima gara da cuore in mano, con la sfida all'ultimo sorpasso tra Marco Bezzecchi e Fabio Di Giannantonio. Per entrambi i pioti, separati al via da due soli punti, una gara che ha rispecchiato in un certo qual modo quanto fatto vedere durante tutto l'arco del Campionato. Lotta gomito a gomito con entrambi gli sfidanti a scambiarsi la posizione in testa alla classifica ed alla corsa.

Alla fine a spuntarla è stato Marco Bezzecchi, 16 anni da Rimini, che ha la meglio per poco più di tre decimi su Di Giannantonio, conquistando così il suo primo alloro nazionale dopo il secondo posto in classifica dello scorso anno. Un ruolino di marcia notevole quello del pilota Mahindra-Paugeot, che ogni qual volta ha tagliato il taguardo quest'anno lo ha fatto da vincitore. Per lui sette vittorie su dieci prove disputate e tre ritiri. Più regolare il ruolino di marcia del secondo piazzato. "Diggia", fino allo sfortunato epilogo di ieri, con la moto ferma per problemi tecnici e la vittoria dell'avversario, non aveva mai mancato l'appuntamento con il traguardo. Purtroppo l'imprevisto all'ultimo appuntamento dell'anno è stato decisivo, vanificando il bottino di 27 punti di vantaggio con cui si era presentato alla sfida finale.

Un campionato quello della Moto3 che ha saputo offrire un grande spettacolo, oltre a mettere in mostra due talenti che si spera possano trovare luce anche nella rassegna iridata.

Al terzo posto di Gara 2 troviamo la sorpresa di Nicholas Spinelli su RMU al primo podio nella categoria.

In SBK Pirro chiude in bellezza la stagione e, dopo la vittoria in campionato di ieri, conclude l'ultima fatica aggiudicandosi la vittoria involandosi al comando a metà gara e tagliando il traguardo con margine davanti a Roberto Tamburini che si consola con la seconda piazza in campionato e Ivan Goi, che con il podio agguanta la terza posizione assoluta in classifica.

La Supersport si risolve con Massimo Roccoli che festeggia il titolo conquistato ieri aggiudicandosi una gara contraddistinta da una lotta a tre per quasi metà gara. Alla fine è volata al fotofinish che lo vede avere ragione su Stefano Cruciani (per lui titolo di vice campione) per 0.008 millesimi. Terzo ad un soffio Andrea Mantovani.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti