Tu sei qui

MotoGP, Dovi fermato dalla gomma, Iannone dal motore

"Uno strano consumo dell'anteriore". Iannone: "sono fiducioso per le prossime gare"

Stava andando tutto bene, Lorenzo era scappato ma Rossi era a un tiro di schioppo e la Ducati si stava comportando bene sul bagnato. Dovizioso controllava la situazione, finché la gomma anteriore ha deciso di salutarlo e con lei tutte le possibilità di salire sul podio.

Sapevo che il calo delle gomme sarebbe stato importante, ma non mi aspettavo di finire l’anteriore dopo 9 giri - racconta il forlivese - A inizio gara ero veloce, ero al limite per stare dietro a Valentino ma stavo guidando nel modo giusto, senza stressare troppo gli penumatici”.

Poi la brutta notizia.

Non so cosa sia successo, è stato strano. A fine gare la gomma era simile per consumo a quella degli altri piloti ma dopo una decina di giri non riuscivo più a fermare la moto - spiega - Avevo grossi problemi in frenata, ho rischiato di cadere molte volte, non avevo più aderenza. Ho dovuto rallentare molto. Tutto sommato posso essere contento del 5° posto considerando i problemi che avevo”.

La delusione è papabile e il Dovi sembrava veramente essere ago della bilancia del Mondiale.

“Ho sperato di mettermi dietro Rossi, ma non è successo - poi ha parlato della lotta al titolo - Il campionato non è chiuso. Rossi ha gestito in maniera impeccabile le gare sul bagnato e, anche quando era più lento di Lorenzo sull’asciutto, è riuscito a guadagnare punti. Non mi stupisce, lui è il re in certe cose. Questa sua abilità fa la differenza in una stagione come questa, con tanti piloti competitivi. Ha tirato fuori il miglior Valentino e sotto certi aspetti è bravissimo. Dall’altra parte Lorenzo è molto veloce, è ancora tutto aperto”.

Peggio che a Dovi, è andata a Iannone fermato da un problema tecnico alla sua moto per la prima volta nell’anno. “Non posso non essere deluso, dopo le libere mi aspettavo di fare una gran gara”, si rammarica.

Invece la sfortuna ha deciso per lui.

Ho avuto un problema tecnico, è la prima volta in questa stagione, ci sta - dice - Si è trattato di una guasto meccanico al motore, già dal primo giro mi mancava potenza finché la moto si è fermata. E’ un peccato, anche sul bagnato sarei stato veloce. Ora pensiamo alle prossime gare, sono fiducioso perché in queste giorni ho avuto belle sensazioni in moto”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti