Tu sei qui

Moto3, Motegi: Niccolò Antonelli concede il bis

GARA - dopo Brno, arriva l'affermazione in Giappone.  Bastianini, 7°, superato da Kent nel finale

In testa, davanti a tutti, dall'inizio alla fine. Serviva l'estro latino e la freddezza di un nordico per sbancare Motegi.

Niccolò Antonelli è uno di quei piloti che riesce ad abbinare la velocità con il sangue freddo, il guizzo con la calma. Dopo la 'presa di coscienza' di Brno, Antonelli ha letteralmente cambiato marcia.

Pronti via e subito il portacolori Honda si è portato davanti a tutti, attestandosi nelle prime fasi di questa sprint- race subito davanti a tutti e impostando un ritmo letteralmente insostenibile per tutti gli avversari.

"Sull'asciutto eravamo molto molto forti. Sul bagnato è sempre molto difficile. Cosi in solitaria poi...complimenti a Niccolò" queste le parole di Mirko Cecchini.

"Riconfermarsi è sempre meglio. Serviva una seconda vittoria. Fin dal primo giro ho spinto ocme una furia. Avevo un gran felling con la mia moto, sia avanti che dietro. Un week end bellissimo!" ha detto invece il fresco vincitore.

Chi ha provato a forzare un poco di più è finito, inesorabilmente, in terra. Ne sanno qualcosa Livio Loi e Hiroki Ono, e Brad Binder e Isaac Vinales. Tutti protagonisti, tutti finiti inesorabilmente in terra.

Come Romano Fenti d'altro canto, scattato dalla Pole Position, ma non in grdo di sfruttarla, ritrovandosi attardato, prima di una chiusura dell'anteriore che non gli ha lasciato scampo.

Fenati ha onorto le armi poi, portando a termine la gara. Detto di Antonelli, veloce, freddo, costante, ma anche maturo quando serviva gestire nelle battute conclusive, la seconda posizione è stata appannaggio di Miguel Oliveira, davanti a Jorge Navarro che ha approfittato delle disavventure davanti a lui. E Kant? E Bastianini? Il leader in campionato è partito malissimo, rimanendo imbottigliato nel traffico nipponico, salvo poi rimontare passo passo e riuscire a sopravanzare Enea Bastianini, settimo al traguardo.

Curiosità: Con questo risultato Honda conquista il mondiale costruttori

CRONACA DI GARA
Tutto è pronto per il via della gara di Moto3 che si percorrà sulla distanza ridotta di 13 giri. Prima posizione in griglia per Romano Fenati davanti a Niccolò Antonelli ed Enea Bastianini in un trittico tutto italiano. Quarto Danny Kent a precedere Oliveira e Navarro. In campionato Kent ha 55 punti di vantaggio su Bastianini.

- Partenza valida: bello spunto di Niccolò Antonelli che si porta subito in testa. Alla prima staccata Oliveira si porta subito in seconda posizione davanti a Bastianini e Livio Loi. Male invece Fenati che proprio alla prima curva si è ritrovato fuori traiettoria passando al primo intertempo in nona piazza. Ottimo lo spunto di Loi, che alla curva cinque passa Bastianini e si porta in terza piazza. Loi è scatenato e si porta in seconda piazza prima del ponte.

- 12 giri al termine: Se Bastianini e Fenati non ridono, Kent ha di che piangere. Al primo giro transita sedicesimo, superato da Lorenzo Dalla Porta, e non sembra riuscire a riguardagnare posizioni per il momento. Davanti intanto, Niccolò Antonelli ha accumulato un margine di nove decimi nei confronti di Loi, a sua volta braccato però da Ono. A seguire poi Oliveira, Vinales e Bastianini, sesto.

- 11 giri al termine: Niccolò Antonelli gira in 2'09.3, un secondo e tre decimi più forte rispetto ai diretti avversari. Ono si prende la seconda posizione, ma esagera e alla curva tre la moto si impunta e lo disarciona. Purtroppo per i colori italiani, la stessa sorte è capitata anche a Romano Fenati, rientrato poi in pista ultimo. Nel frattempo Antonelli ha un vantaggio di 2.9 secondi su Miguel Oliveira.

- 10 giri al termine: 2'09.141 il riferimento cronometrico di Antonelli e tre secondi di vantaggio su Oliveira. Il portoghese deve anche guardarsi le spalle da Loi e Vinales. Dietro, Danny Kent viene passato anche da Karel Anika, rimanendo sedicesimo grazie alle cadute di Fenati e Ono. In ottica campionato, Bastianini è invece settimo

- 09 giri al termine: 2'08.9. Niccolò Antonelli scatenato, guadagna altri 9 decimi su Oliveira e si porta a 3.8 secondi di vantaggio. La curva tre fa un'altra vittima: Livio Loi va in hig-side e da addio ai sogni di podio. Al momento quindi Antonelli è primo davanti a Oliveira e Isaac Vinales. Bastianini è ora sesto dietro a Khairuddin, mentre Kent è dodicesimo. Isaac Vinales rompee gli indugi e attacca Brad Binder alla staccata prima del ponte.

- 08 giri al termine: Binder non ci sta e ripassa Vinales facendogli segno di rimanere dietro per cercare di prendere insieme Miguel Oliveira. Il portoghese ha guadagnato qualcosina su Antonelli che rimane però a +3.7 secondi

- 07 giri al termine: giro più veloce per Brad Binder, terzo con Vinales alle spalle. Nel frattempo sta re-iniziando a piovere.

- 06 giri al termine: 2'08.4 per Niccolò Antonelli che tiene Oliveira a 4.1 secondi di distacco. Ne frattempo, Brad Binder sta recueprando terreno sul compagno di squadra, portandosi a sette decimi. Dietro, Danny Kent sembra aver preso il ritmo, prendendosi l'undicesima piazza.

- 05 giri al termine: Questa volta è Oliveira a guadagnare su Antonelli, portandosi a 3.8 secondi di distacco sul traguardo. Dietro, Bastianini continua la sua gara in settima piazza con Jorge Navarro - sesto - oramai distante. L'italiano deve guardarsi le spalle da McPhee, staccato di un secondo

- 04 giri al termine: Antonelli continua a gestire il suo vantaggio su Oliveira che continua a guadagnare, portandosi sotto i 3 secondi di distacco. Dietro, Vinales punta forte Binder per il terzo gradino del podio e, senza pensarci troppo, attacca l'alfiere Ajo KTM.

- 03 giri al termine: Se davanti la situazione per il momento è stabile, dietro Kent deve evitare qualche carenata di troppo di Anika. Binder finisce in terra per un high-side e consegna il podio a Isaac Vinales. Kent, nel frattempo, arriva addirittura in settima piazza, con Bastianini sesto

- 02 giri al termine: la pista sembra si stia leggermente asciugando. Bastianini e Kent si trovano oramai in compagnia: duello in vista? Difficile, visto che l'inglese gira 1.2 secondi più veloce. Vedremo se Bastianini riuscirà a difendersi al meglio. Isaac Vinales va in terra ma riesce a riprendere la via della strada. La terza piazza però ora è di Navarro.

- Ultimo giro: Miguel Oliveira prova il tutto per tutto per riprendere Antonelli che invece, gestisce la situazione. Dietro Kent attacca Bastianini e lo passa. Sesto il leader del mondiale. Davanti Antonelli prima della discesa si volta per vedere Miguel Oliveira dove si trovasse. Troppo tardi comunque per il portoghese: Antonelli conquista Motegi davanti a Oliveira e Navarro.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti