Tu sei qui

MotoGP, Ducati raddoppia le ali a Motegi

Due winglets supplementari sul cupolino. Stessa soluzione per la Yamaha di Nakasuga

Ducati continua i suoi esperimenti aerodinamici. Non contenta di essersi presentata a Motegi con le alette biplano, già utilizzate al Sachsenring - si ottiene in questo modo un aumento del carico - nel corso della seconda giornata di prove si è presentata con addirittura una coppia di winglets supplementari.

Queste sono state rivettate nella parte alta del cupolino, stranamente in una posizione simile a quella già provata dalla Yamaha e che sono utilizzate qui su una delle M1 a disposizione del tester Nakasuga.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti