Tu sei qui

Moto2, Rabat si ferma, Zarco campione del mondo

Tito ha preferito non rischiare: "non ho forza nel braccio. Le mie congratulazioni a Johann"

Rabat si ferma, Zarco campione del mondo

Johann Zarco è matematicamente campione del mondo e senza neanche avere bisogno di correre il GP Motegi. Tito Rabat era l’unico pilota che poteva ancora tenere aperto il campionato (anche se distante 78 punti) ma non prenderà la parte alla gara giapponese. Lo spagnolo si era fratturato il radio del braccio sinistro pochi giorni fa ad Almeria ed era stato operato lunedì, ma aveva tentato ugualmente di salire in sella.

Nelle FP1 ha percorso 8 giri ottenendo l’ultimo tempo, staccato di 5 secondi e mezzo dal primo. Rientrato nei box ha parlato con la squadra e, di comune accordo, ha deciso di fermarsi per evitare rischi inutili. La prossima settimana Tito si sottoporrà a ulteriori esami, poi deciderà se partecipare al GP di Phillip Island.

Il dolore non era molto, ma non avevo la forza necessaria nel braccio infortunato per le impegnative frenate di Motegi - spiega Rabat - Il campionato ormai è andato e il secondo posto non è abbastanza per rischiare di cadere ancora e peggiorare la mia situazione. Sono deluso di non potere lottare fino alla fine, ma faccio le mie congratulazioni a Zarco. Ha fatto una stagione senza errori, si è meritato di essere il campione.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti