Tu sei qui

Rabat sale in MotoGP con Marc VDS e Honda

Ufficializzato l'accordo. Tito ha già provato la RC213V ad Aragon: "l'esperienza migliore che puoi fare in moto"

Iscriviti al nostro canale YouTube

Nel 2016 Tito Rabat lascerà la Moto2 per passare alla MotoGP con il team Marc VDS, (QUI la nostra anticipazione di agosto) a cui l’anno scorso ha regalato il titolo nella classe intermedia. Lo spagnolo avrà a disposizione una Honda RC213V che ha già avuto occasione di provare (per 60 giri) lo scorso lunedì ad Aragon.

Con tutta probabilità Rabat non sarà l’unico pilota della squadra belga, che sta lavorando per raddoppiare l’impegno alla classe regina e affidare un’altra moto a Jack Miller.

Il traguardo di tutta la mia vita, prima di ogni altro, è stato quello di arrivare in MotoGP e ottenere dei risultati nella classe regina - ha detto Tito - Questo è il primo passo e voglio ringraziare Marc van der Straten e la squadra per questa opportunità e la loro fiducia. So che salire in MotoGP sulla Honda RC213V non sarà semplice ma avrò tutto l’inverno per prepararmi. La curva di apprendimento sarà ripida ma l’obiettivo è di migliorare passo dopo passo per essere pronti per la prima gara.

Il cammino è iniziato con il test di Aragon.

E’ stata un’esperienza incredibile - ha raccontato - La prima volta che guidi la RC213V non sei preparato per lei. E’ velocissima, ha una grande accelerazione e le curve arrivato troppo presto. Per essere onesto, è stata la migliore esperienza su una moto che puoi provare. Dopo essermi abituato alla velocità, alla potenza e ai freni in carbonio, ho potuto capire un po’ meglio come funziona e a essere un po’ più veloce. Avrei continuato a guidarla per più tempo ma, sfortunatamente, hanno chiuso la pista”, ha scherzato.

Il patron del team Marc van der Straten ha aggiunto: “sono felice di vedere Tito salire in MotoGP. Il suo approccio alle corse, la sua etica per il lavoro e la sua determinazione sono le stesse caratteristiche su cui la squadra è costruita. Correre ai massimi livelli non è mai facile, ma Tito ha dimostrato di sapere adattarsi rapidamente e il suo impegno in questo progetto è assoluto. Sono fiducioso che ci renderà orgogliosi nella prossima stagione”.

GUARDA IL VIDEO

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti