Tu sei qui

SBK, Davies pronto a sfatare il tabù Magny Cours

"Mai avuto un weekend favorevole in Francia". Scassa: "Pochi test, ma la pista mi piace"

Davies pronto a sfatare il tabù Magny Cours

Chaz Davies è l’uomo del momento in Superbike. Nelle ultime sei manche, il gallese di Ducati ha ottenuto quattro vittorie e due secondi posti. Con cinque successi a registro in totale, il 2015 rappresenta comunque il miglior anno di Davies nel mondiale SBK, ma la lotta per il secondo posto (+22 su Sykes) resta aperta. Per vincerla, oltre alla bravura, è necessario anche un pizzico di fortuna. Ed è proprio quest'ultima che il numero 7 andrà cercando in Francia.

“Non ho mai avuto un weekend favorevole a Magny-Cours – ha commentato Davies, che come miglior risultato in Borgogna ha un quinto posto nel 2013 – Purtroppo, ci sono sempre stati dei problemi che mi hanno impedito di ottenere dei buoni risultati. Ma questo è un anno diverso, ho un gran feeling con la mia moto e dopo gli ottimi risultati delle ultime gare, spero di poter fare bene anche in Francia”.

A Magny Cours piove spesso, e Davies è forse l’unico britannico a non gradire le nuvole (la sua formazione da pilota è stata svolta principalmente in Spagna). Eppure, il suo attuale stato di forma porta all’ottimismo. “Le condizioni meteo sono sempre state un incognita qui, ma sono carico e voglio usare lo slancio di queste ultime gare per aggiungere altri risultati positivi a questa stagione”, ha aggiunto.

Ritorno in pista invece per Luca Scassa, già in pista a Misano ma impossibilitato a prendere parte alle gare a causa di un infortunio alla clavicola in prova.

“Ho dei bei ricordi della pista di Magny-Cours, dove nel 2011 ho vinto la gara della Supersport – ha commentato il collaudatore aretino – Il tracciato mi piace, speriamo solo che le condizioni meteo siano favorevoli. Il mio obiettivo è quello di riuscire a fare un weekend in crescita. L’infortunio di Misano ha limitato il tempo a mia disposizione per i test, ma cercherò di fare del mio meglio. Conosco la pista e comincio a conoscere bene la Panigale, per cui mi sento abbastanza fiducioso”.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti