Tu sei qui

SBK, Scassa a fianco di Davies a Magny Cours

Pirro impegnato sulla GP15 con Michelin. Xavi Forés subentra in Qatar

Scassa a fianco di Davies a Magny Cours

Sarà Luca Scassa a sostituire Davide Giugliano all’interno del team Ducati Aruba a Magny Cours. Il collaudatore aretino salirà così sulla Panigale ufficiale dopo aver già corso a Misano (senza partecipare alla gara a causa di un infortunio alla clavicola) con quella del test team.

Sfuma invece la possibilità per Michele Pirro di fare ulteriori passi avanti con le derivate di serie dopo il weekend di Jerez (6º e 7º in gara). Il collaudatore MotoGP sarà impegnato il prossimo fine settimana per tre giorni di prove con gomme Michelin a Jerez. In forte dubbio anche una sua eventuale partecipazione in Qatar, che si sovrappone ad altri test di pneumatici in programma a Valencia lunedì 19 ottobre, subito dopo la chiusura del campionato SBK in notturna.

UPDATE: la squadra ha annunciato che sarà Xavi Forés, già sostituto di Giugliano ad Aragon ed Assen, a disputare l'ultimo round in Qatar a fianco di Davies. Di seguito le dichiarazioni di Scassa e dello spagnolo, oltre che di Davide Giugliano, il cui rientro è atteso a cavallo tra fine novembre 2015 ed inizio gennaio 2016 (con un mese di test ban nel mentre).

Luca Scassa: "Innanzitutto voglio ringraziare la squadra per questa opportunità. Dalla mia wild card di Misano non avevo potuto fare un granché per via della clavicola fratturata, fino ai test di Jerez di una settimana fa, in cui mi sono divertito molto. Abbiamo cominciato con il set-up che aveva usato Pirro per le gare, facendo poi le modifiche per adattarla pian piano al mio stile di guida. Dallo scorso giugno la moto ha avuto diversi aggiornamenti e spero di migliorarmi ad ogni sessione. Vedremo cosa riusciremo a fare".

Xavi Forés: "Sono molto contento che l'Aruba.it - Ducati Superbike Team mi dia un’altra opportunità di correre con la Panigale R in Superbike e spero di sfruttarla al massimo. Conosco bene la pista di Losail e ho già corso di notte in Moto2 nel 2011, quindi spero di poter fare bene. Il mio obiettivo di base è confermare i risultati ottenuti ad Aragón e Assen, ma spero di riuscire a far anche meglio: sarebbe fantastico chiudere nei top cinque. Vediamo, mi pare che la moto sia migliorata ancora da quando ho corso in Olanda, e quindi non vedo l’ora di tornare in sella".

Davide Giugliano: "Il mio recupero procede bene, ma si tratta di un processo lungo ed ho intenzione di seguire scrupolosamente le indicazioni dei medici per poter tornare al 100% ed essere competitivo la prossima stagione. Spero, una volta tolto il busto, di poter ricominciare subito ad allenarmi, pochi passi alla volta ovviamente. Il mio desiderio sarebbe quello di partecipare agli ultimi test invernali del 2015, ma non voglio illudermi: vedremo a fine novembre e se non sarà possibile mi concentrerò sulla preparazione fisica per rientrare in forma a gennaio 2016"

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti