Tu sei qui

Aragon, Moto2: acuto di Rabat, pole e record

QP - Lo spagnolo davanti a tutti con il nuovo primato in qualifica che pensiona il vecchio riferimento di Marquez

Aragon, Moto2: acuto di Rabat, pole e record

Il Campione del Mondo è quanto mai determinato a portarsi a casa il successo nel Gp di casa. Dopo i migliori riferimenti fatti registrare al termine delle prove del venerdì, e la testa dei tempi anche nell'ultimo turno pre qualifica, Tito Rabat non fa sconti e si porta a casa anche la pole position in vista del GP di Aragon.

Ci ha messo poco il pilota del team Marc VDS ad avere la meglio sui suoi avversari. Un primo run fuori dai box e nel corso del quarto passaggio è arrivato subito il tempone, che lo ha messo a riparo dall'assalto degli avversari. L'1.52"232 manda in soffitta il precedente primato in qualifica che resisteva dal 2011 ed appartenuto a Marc Marquez. Un tempo, in verità, che in molti hanno limato, come dimostra la prestazione dei primi 15 in classifica.

Dietro lo scatenato Rabat resistono Alex Rins, che si mantiene ad appena 0.035 millesimi dal leader. Perfetto nel T1 e T2, paga il confronto dei tempi soprattutto nel terzo settore perdendo quasi un decimo e mezzo da Rabat. Johann Zarco chiude la prima fila dello schieramento con un passivo di 0.427 decimi dallo spagnolo.

Ad aprire la seconda fila troviamo Sam Lowes davanti al giapponese Takaaki Nakagami, mentre Alex Marquez chiude le qualifiche con un buon sesto tempo.

Scorrendo la classifica dei primi dieci troviamo Jonas Folger davanti allo svizzero Thomas Luthi ed a seguire ecco Axel Pons e il tedesco Sandro Cortese.

Primo classificato tra i nostri portacolori è Simone Corsi che ha la meglio sull'altro pilota italiano Lorenzo Baldassari e staccati rispettivamente di 0.778 e 0.882 decimi dalla pole. Federico Fuligni chiude la situazione dei piloti tricolore con il 32esimo tempo in griglia.

A seguire l'ordine di partenza per la gara di domani





Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti