Tu sei qui

MotoGP, Lorenzo: Aragon? un Gran Premio cruciale

"Dal risultato della gara capirò se la lotta per il titolo sarà più facile o meno. Nelle ultime gare sfortuna ed errori"

Jorge Lorenzo in un certo senso ha già messo la sua firma sul GP di Aragon, collaborando con il designer Marc García Rojals al disegno della coppa che il vincitore della gara alzerà domenica. Dopo i due passi falsi di Silverstone e Misano, il maiorchino vuole recuperare il terreno perduto da Rossi.

“In entrambe le occasioni mi sono svegliato la mattina e ho scoperto che non ci sarebbero state le condizioni che volevo - ricorda - Sull’asciutto mi sentivo più forte che mai, potevo guadagnare punti importanti su Valentino e invece ne ho persi 23”.

Vittima della sfortuna?

Sì, ma solo per quanto riguarda il meteo. Non ho gestito le gare nel modo corretto, avrei potuto fare meglio e gli errori sono stati miei. A Misano mi è mancata una curva, forse due, per scaldare le gomme e poi c’è stata un’incomprensione con il box”.

Quella battuta a vuoto pesa…

Certo uno zero conta, se Valentino ne facesse uno riequilibrerebbe la situazione ma non credo che commetterà un errore. Anche se gli è capitato proprio qui l’anno scorso”.

Aragon è il posto giusto per rifarsi?

La Yamaha non vi aveva mai vinto prima dello scorso anno, in condizioni molto particolari. Però in questa stagione la M1 è migliorata e credo che potremo essere più competitivi che in passato”.

Sarà un Gran Premio cruciale?

Molto importante sicuramente, perché dal risultato di questa gara si capirà se sarà più facile e o più difficile vincere il titolo. Poi arriverà la tripla trasferta e credo che lì potrà succedere qualunque cosa. E’ una sensazione che ho”.

Pensi che quelle piste avvantaggeranno Rossi?

E’ vero che Valentino va forte sia a Phillip Island che a Sepang ma in Australia sono sempre stato molto competitivo, il potenziale ce l’ho”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti