Tu sei qui

MotoGP, Bradl con Aprilia nel 2016, Lowes tester

Stefan farà coppia con Bautista. Sam correrà con il Team Gresini anche in Moto2 con una Kalex

Aprilia ha ufficializzato le sue scelte per il 2016 e accanto ad Alvaro Bautista correrà Stefan Bradl. Il tedesco era arrivato nel team Gresini a stagione in corso, a partire dal Gran Premio di Indianapolis sostituendo Melandri che aveva deciso di concludere il rapporto con la Casa di Noale anticipatamente.

Nel 2016 debutterà in pista la nuova moto e Aprilia ha deciso di affidarsi a due piloti di esperienza come lo spagnolo e il tedesco per lo sviluppo del suo prototipo. Non saranno però soli nel lavoro perché li affiancherà Sam Lowes. Il pilota britannico il prossimo anno correrà in Moto2 con Gresini con una Kalex e contemporaneamente vestirà il ruolo di collaudatore per Aprilia in MotoGP, un percorso propedeutico che lo porterà alla classe regina nel 2017.

"Quello con Stefan Bradl è stato un incontro quasi fortuito, legato alle circostanze, ma il suo cambio di moto a stagione in corso mi ha positivamente sorpreso - spiega il Responsabile Aprilia Racing Romano Albesiano - Fin dalle prime battute abbiamo trovato un pilota metodico, veloce, estremamente preciso nei commenti e quindi particolarmente adatto al delicato ruolo di "collaudatore in gara" che la nostra stagione di debutto impone. Proprio per questo c'era la volontà di continuare la collaborazione, ora ufficializzata. Stefan affiancherà Alvaro Bautista, nel suo secondo anno con Aprilia. Alvaro sta dando, in questa stagione 2015, un contributo fondamentale allo sviluppo della RS-GP. Con Alvaro e Stefan abbiamo a disposizione due ottimi piloti, con le capacità, la professionalità e le motivazioni giuste per far crescere il progetto Aprilia MotoGP. Sul versante del lavoro che verrà svolto a Noale e dal test team, potremo inoltre contare sul contributo di un pilota giovane e veloce come Sam Lowes che all'impegno nel mondiale Moto2 unirà quello di nostro collaudatore ufficiale".

Il team manager Fausto Gresini aggiunge: “sono felice che Stefan rimanga con noi nella prossima stagione, ha dato un grande contributo ad Aprilia Racing e a tutto il team nello sviluppo del nostro progetto MotoGP. E’ importante il lavoro che sta svolgendo ora e ancora più importante sarà nella prossima stagione quando avremo una moto tutta nuova da far crescere. Così si compone una bella squadra, con Bradl e Bautista, piloti veloci, giovani ma con grande esperienza di MotoGP, entrambi capaci di motivare e spingere tutto il team alla ricerca delle migliori prestazioni”.

Sono molto grato ad Aprilia Racing Team Gresini per la grande opportunità che mi è stata offerta a metà stagione. Voglio ringraziare Romano Albesiano e Fausto Gresini per aver creduto in me - le parole di Stefan Bradl - Sin dalla mia prima gara con Aprilia, a Indianapolis, mi sono sentito parte di un team nel quale il livello di professionalità di tutti è incredibile, senza dubbio questa è la migliore squadra della quale abbia mai fatto parte da quando sono nel Motomondiale. Il mio team mi sta dando una grossa mano, hanno creduto in me fin dal primo giorno e adoro il modo col quale prepariamo ogni singola sessione di prova. Aver firmato per il 2016 mi da una grande fiducia per le prossime gare e grandi motivazioni per la prossima stagione. So che Aprilia ha grandi aspettative e confido che nel 2016 potremo lottare stabilmente nella top 10. Deve essere questo il nostro obiettivo.

Sam LowesNon vedo l’ora di entrare a far parte del Team Federal Oil Gresini Moto2! Penso di avere le potenzialità per vincere il Campionato del Mondo Moto2 e una squadra così titolata mi garantirà senza dubbio il tipo di supporto di cui ho bisogno per riuscirci - dichiara Sam Lowes - Il prossimo sarà il mio ultimo anno in Moto2 prima di debuttare in MotoGP e sono perciò molto determinato a lasciare la serie da Campione del Mondo. Oltretutto i miei fan già da tempo avevano espresso il desiderio di vedermi gareggiare in sella a una Kalex e il passaggio al Team Federal Oil Gresini Moto2 mi consentirà di farlo. Lavorerò duramente durante l’inverno in modo da stabilire subito un buon rapporto con tutta la squadra e per prendere confidenza con la moto. Penso di essere maturato come pilota nel corso di questa stagione e spero di poter fare tesoro di questi insegnamenti per affrontare questa nuova sfida nel migliore dei modi ed emergerne vittorioso”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti