Tu sei qui

SBK, Mercato 2016: virata di Althea verso BMW

La squadra di Bevilacqua si allontana da Ducati e Aprilia. Reiterberger in cima alla lista, Melandri spera

C’è grande fermento nel mercato SBK per sistemare gli ultimi tasselli. A questo proposito, tengono banco le vicende del team Althea, legato da due anni a Ducati ma da qualche mese in trattativa con diverse Case. Il patron Genesio Bevilacqua non ha fatto mistero di puntare in alto per la prossima stagione; dopo aver aperto contatti anche con Aprilia e Kawasaki, ha effettuato una virata netta e secondo radio paddock è a pochi passi dalla firma con BMW.

La Casa di Monaco, che quest’anno ha supportato tramite la sua filiale italiana Ayrton Badovini con la squadra BMW Motorrad Italia (oltre a fornire due S 1000 RR meno ‘evolute’ al team Toth), vuole incrementare la propria presenza in griglia pur continuando nella linea politica di "supporto clienti", ed ha raggiunto un accordo di massima con la squadra di Civita Castellana per schierare Markus Reiterberger, pupillo bavarese già impegnato da wild-card a Misano.

Resta, a questo punto, da definire il nome del secondo pilota. Resta attuale la candidatura di Marco Melandri, ancora alla ricerca di uno sbocco per tornare nel mondiale delle derivate di serie. Il ravennate, che con BMW ha già corso nel 2012 e 2013 raccogliendo nove vittorie, gradisce ovviamente questa opportunità, ma dovrà fare i conti con una concorrenza particolarmente folta in un momento dove il numero di piloti ‘a piedi’ supera abbondantemente quello delle moto a disposizione. Sulla lista dei candidati c’è anche Nicky Hayden, nome sul quale Dorna punta molto per aumentare la visibilità del campionato, soprattutto in un mercato importante come quello nordamericano. Restano invece da definire le sorti della squadra attuale e di Ayrton Badovini, spiazzati da questo capovolgimento di fronte dopo mesi di trattative per raddoppiare l'impegno nel 2016.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti