Tu sei qui

SBK, Torres: "Qualche problema con l'anteriore"

Seconda fila per lo spagnolo. Più attardato Leon Haslam, che chiude in 11esima piazza

Ci si attendeva molto dall'Aprilia nella Superpole del gran premio di Jerez de la Frontera, sopratutto dopo il miglior tempo fatto segnare durante la terza sessione di prove libere.

Velleità rispettate solo in parte per Jordi Torres che ha portato la propria Aprilia RSV4 RF in seconda fila, con il quinto riferimento cronometrico.

A vedere quanto mostrato in questo fine settimana, la speranza rimane viva nel cercare di conquistare posizioni importanti nelle due manche di domani. L'unico limite per l'esordiente spagnolo? Qualche problema di feeling con l'anteriore:

Per noi questo è un buon fine settimana, anche se sono ancora un po’ a limite con l’anteriore. Quando provo a spingere ogni errore diventa fatale, ma nel complesso ho un buon ritmo.

il problema è che con questo anteriore non sentivo benissimo il limite, ma proveremo a risolverlo in vista delle gare di domani.

Jordi ipotizza lo scenario per le due manche della domenica:

Partire quinto non è male, l’importante sarà rimanere incollato ai migliori fin da subito e lottare con loro. Il podio non è il mio primo obiettivo: voglio restare nel gruppo di testa fino alla fine, imparando da quelli davanti, poi il risultato arriverà in automatico

Difficoltà maggiori invece per il lato britannico del Box Aprilia, con Leon Haslam andato incontro a qualche difficoltà di troppo in questa Superpole, chiudendo 11esimo. L'inglese aveva trovato anche un buon ritmo nele prove, sia con gomma nuova che usata, e lavorando in previsione gara.

Le temperature del pomeriggio però - più alte rispetto al mattino - hanno rallentato Haslam, incapace durante la Superpole di ripetere le prestazioni fatte precedentemente:

Dopo le FP3 ero molto contento, ho percorso la durata di gara con le gomme mantenendo un buon ritmo e facendo segnare il miglior “ideal time”. Nel pomeriggio, con l’aumento delle temperature, abbiamo invece avuto molte difficoltà. Dobbiamo pensare a qualcosa per domani, se riusciro’ a ritrovare il feeling delle FP3 potremo fare bene nonostante la partenza in quarta fila

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti