Tu sei qui

SBK, Jerez, STK600: colpaccio di Rinaldi

Il pilota del San Carlo Team Italia porta a casa la prima vittoria nel Campionato Europeo

Prima vittoria condita anche dalla pole e dal record in gara. Un weekend magico quello di Michael Ruben Rinaldi. nativo di Rimini,classe '95, in questa stagione era salito più volte sul podio, ma ancora gli mancava la soddisfazione del gradino più alto. Oggi per lui arriva la meritata vittoria dopo un weekend dominato sin dalle prove, con una pole da applausi ed una gara condotta con il piglio sicuro ed incisivo di chi sente dentro che... questa è la volta buona.

Una gara, quella della Stock600, che oggi ha visto la defezione del dominatore incontrastato della stagione. Topark Razgatlioglu ha dovuto alzare bandiera bianca dopo aver stretto i denti in prova. Evidentemente, il dolore alla clavicola infortunata in allenamento, era troppo anche per un cuor di leone come lui. Questo però non toglie i meriti ad un Rinaldi che non ha sbagliato una mossa e, scattato subito forte al via, ci ha messo 4 giri per mettere due secondi di vantaggio tra sè ed i suoi inseguitori.

Gara poi portata avanti controllando le mosse del secondo, lo spagnolo Augusto Fernandez, che su finale ha tentato di riacciuffare il fuggitivo, ma Ruben aveva dei decimi nel polso che ha ben sfruttato per ricacciare a debita distnza l'avversario. Dietro, a completare il podio, ma staccato dai primi due troviamo la wildcard Davide Stirpe, anche lui autore di una bella gara in cui a battagliato con Andrea Tucci, Niki Tuuli e la sorpresa Axel Bassani, fin sotto il traguardo. Una volata che ha premiato il pilota Kawasaki per una manciata di millesimi sul finlandese Tuuli. Sesto quindi Bassani, davanti Luca Vitali ed Alessandro Zaccone.

Gli altri italiani al traguardo li ritroviamo dall'11esimo posto con Christian Gobbi. Caruso è 16esimo, Spedale 17esimo, mentre Casalotti e Oliva chiudono al 19esimo e 26esimo posto.

Da segnalare il brutto incidente capitato al neozelandese Hoogenboezem, che ha perso il controllo della sua Honda in pieno rettilineo al quarto giro, mentre era in bagarre e si è scontrato con il muretto dei box. Brutto impatto, ma per fortuna le condizioni al momento sembrano escludere guai seri.

A seguire l'ordine di arrivo della garae delle STK600




Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti