Tu sei qui

Honda RC213V-S: è il momento della verità

Prodotta in soli 213 esemplari al costo di 188.000 Euro va in pista a Valencia

Honda RC213V-S: è il momento della verità

La Honda non sembra troppo impegnata in Superbike visto che corre ancora con la bella ma vetusta CBR1000. Che avrebbe potuto vincere se solo si fosse impegnata maggiormente lo ha dimostrato Jonathan Rea dominando la serie con la Kawasaki.

Dunque perché lanciare una moto da 188.000 Euro, costruita in soli 213 esemplari che (per il momento) sembra non avrà una versione maggiormente di serie per noi comuni motociclisti senza un portafoglio a fisarmonica?

E ancora: perché spendere milioni di Euro in MotoGP, in progettazione ma anche per assicurarsi il fantastico talento di Marc Marquez per poi mandare in catena di montaggi una moto obsoleta invece dell'ultima stella?

Domande che per il momento sono senza risposta.

“Una vera MotoGP, da guidare anche su strada”, con questa breve quanto significativa frase, Honda ha lanciato a Barcellona in occasione del Gran Premio, la RC213V-S, sorella minore della MotoGP. Un vero e proprio prototipo con targa, fanali e frecce, realizzato con l’intenzione di far provare all’utente le stesse emozioni e sensazioni di Marc Marquez, Dani Pedrosa, & co.

“La guida è molto simile a quella di una MotoGP. In curva ti permette di fare praticamente gli stessi angoli di piega anche con gomme da strada, ho toccato subito con il gomito ha detto lo stesso Marquez A centro curva si guida come la MotoGP. Ne voglio una, con il numero 93”.

Mentre leggete queste righe alcuni dei più rinomati tester del mondo motociclistico la stanno provando a Valencia. Ma a chi giova se poi di fatto non la vedremo mai in pista nel mondiale delle derivate di serie e molto probabilmente non ne vedremo nemmeno un esemplare su strada?

Si tratta solo di un esercizio di tecnologia, come nel caso della NR in versione stradale?

No di certo, qui non stiamo parlando di un motore esoterico con pistoni ovali ma di un mezzo le cui prestazioni sono raggiungibili (e raggiunte) da moto che costano un decimo!

E dunque?

In attesa di avere le risposte a questa domanda vi anticipiamo che ci salirà anche il sempre veloce Ron 'Rocket' Haslam, oltre all'ex collaudatore Itoh.

Forse loro, assieme agli altri tester, ci sapranno spiegare perché la RC213V-S è una moto così particolare.


Intanto vi rimandiamo ai precedenti approfondimenti:

- L'ELOGIO DELLA FOLLIA DI HONDA

- HONDA RC213V-S : PRONTA AL DEBUTTO

- RC213V-S vs DESMOSEDICI RR: SOGNI DALLE CORSE

- HONDA RC213V-S DALLA PISTA ALLA STRADA

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti