Tu sei qui

MotoGP, Misano: A Marquez il tempo, a Lorenzo il passo

Terzo Andrea Iannone davanti a Pedrosa. Valentino Rossi chiude in sesta posizione.

A Marquez il tempo a Lorenzo il passo. La mattina di Misano Adriatico mostra in vetta il campione del mondo in carica che chiude la sessione in 1'32.504, staccando nettamente tutti gli avversari, a partire dal maiorchino di casa Yamaha che accusa un ritardo di 614 millesimi.

E' da sottolineare comunque come Lorenzo abbia fatto registrare il suo miglior riferimento cronometrico al terzo passaggio su dodici giri totali, mentre Marc ha stampato il suo 'best-lap' all'ottavo giro utile su dodici totali.

Dietro il duo tutto spagnolo ecco Andrea Iannone, staccato di soli 35 millesimi da Jorge Lorenzo, a precdere Daniel Pedrosa (+0.792) e Pol Espargaro con la Yamaha del team Tech-3. Lo spagnolo è il primo pilota ad accusare un ritardo superiore al secondo e precede Valentino Rossi.

Il pilota di Tavullia chiude con un ritardo di 1.049 precedendo Bradley Smith e Andrea Dovizioso. Sale tra i migliori dieci Scott Redding (+1.267) che si inserisce in nona piazza davanti a Michele Pirro (+1.299). Le Suzuki si prendono la 12esima e 13esima posizione con Aleix Espargaro davanti a Maverick Vinales, entrambi preceduti da Cal Crutchlow. Solamente 19esimo Danilo Petrucci.

Analizzando velocemente i passi gara, si può notare come Marc Marquez abbia effettuato una prima uscita sull'1'33.5, mentre la seconda è stata decisamente più veloce, riuscendo a scendere sotto il muro dell'1'33 per tre giri di fila ('32'5, '32'9, 32'7).

Decisamente più costante Jorge Lorenzo che mantiene un passo da vero e proprio Martillo. Il maiorchino ha effettuato un solo run da dodici giri totali, girando sempre costantemente sul passo dell'1'33 basso. Più eterogeneo il passo di Andrea Iannone con tre passaggi intervallati su due run sull'1'33 basso. Daniel Pedrosa sembrerebbe invece soffrire un poco di più, avendo mostrato un passo estremamente variabile. Giri sull'1'33.3, giri sull'1'33.8-9.

Infine Valentino Rossi: l'italiano è estremamente costante sul passo dell'1'33.6. Praticamente ha circa 2-3 decimi di ritardo rispetto al compagno di squadra

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti