Tu sei qui

MotoGP, Lorenzo: meglio predatore che preda

'L'inconveniente con Rossi? Ho visto il video, ero un decimo più lento. Si è scusato, sono cose che capitano'

Il fine settimana di Jorge Lorenzo è stato finora uno di quelli alla 'Martillo'. Inarrestabile, velocissimo e costante. La Pole position del sabato ne è stata una ulteriore conferma: "Finora è andato molto bene. In qualifica poi, come sempre si spinge al limite e fortunatamente siamo riusciti a farlo. Peccato per la seconda gomma utilizzata. Ho fatto un errore in frenata".

Sembrerebbe quindi che non vi siano nuvole all'orizzonte per il maiorchino, metaforicamente e metereologicamente parlando: "Il tempo domani sarà buono e questa è una bella notizia per noi"

Una pole position che, a Misano, sembrerebbe però non portare troppa fortuna visto che gli ultimi cinque Pole man qui al "Marco Simoncelli" non hanno poi vinto la gara la domenica successiva: "Allora forse questa sarà la volta buona per cambiare le cose"

Proprio al termine delle qualifiche, ecco l'inconveniente con Valentino Rossi che transitava più lento. A spegnere immediatamente le polemiche ci pensa lo stesso Jorge: "All'ultima curva ha fatto un errore, ma non è li che ho perso terreno. Chiaramente non ero contento, sono un perfezionista e pensavo di poter perdere la prima posizione. Poi ho visto il video e ho notato come nel terzo parziale ero un decimo più lento rispetto al mio miglior tempo.

Valentino si è scusato subito dell'accaduto. Sono cose che possono capitare, ed anche a me è capitato in passato".

Nonostante questo, Jorge rimane sincero, ammettendo che comunque, il miglioramento non sarebbe stato elevatissimo: "1'31'9 in qualifica? Pensavo di si prima di aver visto il video! Un decimo da migliorare sarebbe stato troppo. Avrei potuto eguagliare il mio best lap, ma parliamo di centesimi"

Lo sguardo si proietta verso la gara e ad un'eventuale duello con Valentino: "Con Vale in passato, se non ricordo male nel 2010, abbiamo avuto diverse lotte e...le ho perse, bisogna ammetterlo! Questo però non significa che non possa vincerle in futuro.

Io ho uno stile che predilige la velocità non sono uno staccatore alla Valentino per intenderci. Poi io non sono un pilota che prepara la battaglia in mente già ad inizio settimana, sono un pilota che preferisce concentrarsi sul ritmo di gara. Vedremo cosa accadrà alle prime curve: ho un buon ritmo ma bisognerà vedere cosa faranno Vale e Marc"

Possibilità di un'eventuale lotta a quattro tra Yamaha e Honda? "Io forse inserirei anche le Ducati, che possono avere qualche chance, ma sarà difficile perchè loro hanno usato uno pneumatico morbido e magari non hanno il passo per il momento"

Parlando di gomme, la questione si fa leggermente più delicata: "Molto probabilmente quasi tutti noi ufficiali useremo la nostra scelta morbida dietro, anche se c'è la possibilità che a fine gara ci possa essere un calo prestazionale elevato"

Ultime battute per il casco di Valentino Rossi che lo raffigurerebbe - in condominio con gli altri avversari - come uno squalo: "Non assomiglio proprio ad uno squalo, anche perchè i miei denti sono piatti. Certo, se devo proprio scegliere, preferisco essere il pesce che mangia, piuttosto che il pesce che viene mangiato"!

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti