Tu sei qui

MotoGP, Rossi 'vecchio' quasi come Phil Read

Valentino nella top ten dei vincitori... meno giovani. Grande stagione per i piloti italiani

E’ opinione comune che il vino più invecchi e più diventi buono,  a volte succede anche per i piloti. Almeno per Rossi, che con la vittoria di Silverstone è nella top ten dei piloti più vecchi ad avere vinto un Gran Premio. Valentino ci è riuscito a 36 anni e 195 giorni e non è impossibile che riesca a scalzare dal 9° posto Phil Read, che arrivò primo in 500 a Brno nel 1975 quando aveva solo 40 giorni in più.

Fermandosi ai tempi recenti, bisogna segnalare i 37 anni e 213 giorni di Troy Bayliss quando vinse il GP di Valencia sulla Ducati nel 2006. Il primatista è invece lontano: si stratta del britannico Fergus Anderson che trionfò a Montjuich (Spagna) in 500 nel 1953 quando aveva 44 anni e 237 giorni.

Se il Dottore sta facendo segnare record a ripetizione (per esempio ha vinto su 29 circuiti diversi in carriera, 23 nella classe regina), questa è una buona annata anche per l’Italia in generale. Rossi ha vinto già 4 GP nel 2015, è il più alto numero di vittorie per l’Italia in MotoGP dal 2009, quando Rossi ne vinse 6 e Dovizioso uno.

Inoltre, in questa stagione sono saliti quattro diversi piloti italiani sul podio (Rossi, Dovizioso, Iannone e Petrucci) e non accadeva dal 2005 quando ci riuscirono Valentino, Capirossi, Biaggi e Melandri. Passiamo alle pole position, Rossi, Dovizioso e Iannone sono partiti dal palo almeno una volta in questa stagione, non succedeva che tre italiani ci riuscissero dal 2003 (Rossi, Capirossi e Biaggi, in quell’anno).

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti