Tu sei qui

MotoGP, Dovizioso: a Misano con più fiducia

"Silverstone ha confermato i risultati dei test fatti a Misano". Iannone: "Pista buona per me". Pirro wild-card

Sulla scorta del doppio podio di Silverstone, Ducati si presenta a Misano per confermare il trend positivo davanti ai propri tifosi. La squadra ufficiale ha preparato la gara di casa nei minimi dettagli, con diverse giornate di test sul circuito di Santa Monica, le ultime alla vigilia del Gran Premio di Inghilterra, ed i piloti ufficiali sono pronti a dare battaglia con Michele Pirro nelle vesti di alleato da wild-card.

“La GP15 a Silverstone è stata più competitiva, segno che i test di Misano alla fine di agosto sono sicuramente serviti, quindi arriviamo qui fiduciosi – le parole di Andrea Dovizioso, che vuole sfatare il tabù del podio, sul quale non è mai salito in MotoGP – Sappiamo che non sarà facile confermare la nostra ultima prestazione, però adesso possiamo stare vicini ai primi, come si è visto in Inghilterra. Devo ammettere che la pista romagnola non è fra le mie preferite, ma questo Gran Premio è anche la nostra seconda gara di casa e quindi sono sicuro che i nostri tifosi ci daranno una marcia in più”.

Dello stesso avviso Andrea Iannone, che a Misano vanta un  quinto posto come miglior risultato in classe regina, conquistato lo scorso anno partendo dalla prima fila.

“Misano è una delle nostre piste di casa, un po’ come il Mugello, e in generale è una pista positiva per me, per cui pensiamo di essere competitivi e veloci per tutto il weekend e cercheremo di portare a casa un bel risultato – ha detto l’abruzzese – Sono molto contento di tornare a correre in Italia. Ovviamente farlo davanti ai miei tifosi ed ai Ducatisti ‘sfegatati’ sarà uno stimolo in più a fare bene e quindi non vedo l’ora di scendere in pista”.

Pronto a tornare in pista anche l’infaticabile Pirro, che dopo Misano si recherà a Jerez per sostituire l’infortunato Davide Giugliano sulla Panigale SBK.

“Sono molto felice di tornare in gara con la Desmosedici GP15, e farlo su circuito di Misano è un emozione che sento particolarmente – ha dichiarato il collaudatore ufficiale – Sarà una gara in cui dovrò riprendere automatismi e ritmo, che nella MotoGP attuale sono elevatissimi. Nei test siamo riusciti a capire tante cose della nostra moto. Mi impegnerò per dare il massimo ed ottenere un risultato all’altezza dell’ottimo potenziale della GP15”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti