Tu sei qui

Polini Cup: primi campioni a Viterbo

Con una gara in anticipo sono stati incoronati tre nuovi campioni: Camorcia, Lumina e Penzo

Polini Cup: primi campioni a Viterbo

Weekend di passione per i motori, con il quinto e penultimo appuntamento della Polini Italian Cup, ospitato dal Circuito di Viterbo. Un fine settimana caratterizzato dal bel tempo e da temperature medie interno ai 30°. Le gare si sono svolte regolari e senza intoppi, tra sfide, colpi di scena, pieghe e staccate al limite.

Con una gara in anticipo sono stati incoronati tre nuovi campioni: Gabriele Camorcia ha portato a casa il Titolo delle Pit Bike XP 125 4T, Nazzareno Lumina quello della Vespa 135cc Classic e Daniel Penzo quello della Scooter 70 Evolution Supersport. Con l’ultimo appuntamento a Cervesina, i giochi si chiuderanno e Polini incoronerà tutti i campioni di questa stagione 2015.

PIT BIKE XP 125 4T - Altra incredibile doppietta di Gabriele Camorcia, che grazie ai 50 punti conquistati, ha vinto non solo l’appuntamento di Viterbo, ma ha portato a casa anche il titolo di campionato. A quota 250 punti, 66 di vantaggio sul secondo in classifica Matteo Tortosa, è matematicamente diventato Campione con una gara in anticipo. In entrambe le manche di gara, Tortosa, autore della pole position, ha provato a rovinare i piani al nuovo campione, ma si è dovuto accontentare di due seconde posizioni: in Gara 1 davanti a Nicolò Castellini e in Gara 2 a Marco Caddeo.

Sul podio di giornata: Camorcia, Tortosa, Caddeo.

SCOOTER 70 EVOLUTION AMATORI - Pole position per Emilio Maione che, con il tempo di 1’02’’546, nella mattinata ha conquistato la prima casella in griglia davanti a Rocco Russo e Gabriele Beghelli.

Maione ha confermato il passo subito nella prima manche di gara, comandata dall’inizio alla fine senza alcuna sbavatura. Una vittoria netta, seguito in volata da due inseguitori per eccellenza: Russo e Beghelli. Peccato per il lungo di Marko Mihael, che per un errore del tutto inaspettato si è giocato la seconda posizione, concludendo settimo. Bella manche per Nicolò Cionna, quarto al traguardo a 5’’ da Maione.

Anche in Gara 2 Maione è stato interprete di un’ottima performance: nonostante una partenza non perfetta, è riuscito a recuperare terreno, portandosi al comando dopo soli pochi giri, vincendo davanti ad un determinato Cionna ed un costante Beghelli.

In lotta per la vittoria, ma out causa caduta, anche Mihael e Russo, quest’ultimo a terra nel penultimo giro proprio mentre tallonava Maione.

Sul podio di giornata: Maione, Cionna, Beghelli.

SCOOTER 70 EVOLUTION 70 OPEN - La classe più prestigiosa del campionato ha regalato ancora una volta un bellissimo spettacolo con sfide sino all’ultimo centimetro di pista.

In griglia pole per Andrea Vignone, davanti ai due ufficiali Nicolò Castellini e Matteo Tiraferri.

In Gara 1 la lotta per la vittoria è stata una questione esclusiva tra Vignone, Castellini, Tiraferri e Corsi. I quattro se le sono date di santa ragione, con sorpassi e ri-sorpassi, sino al decimo giro, quando è risultato chiaro che la prima posizione sarebbe stata una questione esclusiva tra Castellini e Tiraferri. Il più giovane della formazione del Team Polini è stato bravissimo a tenere alle spalle il veterano, tagliando per primo il traguardo e portando così a casa la prima vittoria della stagione. Terza posizione per Vignone, tallonato da un Corsi che, nel tentativo di un sorpasso, è stato protagonista di una scivolata che lo ha visto chiudere quarto con un distacco di nove secondi dalla vittoria. Quinta posizione per Alessio Tarabella, seguito da Paolo Gabellini e Luca Zani.

Gara 2 con un incredibile colpo di scena proprio nel corso dell’ultimo giro. Tiraferri, in bagarre con Vignone, ha cercato il sorpasso, ma è scivolato coinvolgendo anche l’avversario. Sfumata per entrambi la possibilità di salire sul primo gradino del podio, ad approfittare della situazione è stato Castellini: il numero 47 del Team Polini aveva comandato la gara per alcuni giri, ma un errore l’aveva visto perdere posizioni. Una giornata fortunata la sua, dato che ancora una volta è transitato primo davanti alla bandiera a scacchi, seguito da Corsi.

Sul podio di giornata: Castellini, Corsi e Vignone.

SCOOTER 70 EVOLUTION SUPERSPORT  - Gare tiratissime per la categoria Supersport, che mette tutte le carte in tavola con Daniel Penzo che chiude i giochi. Grazie a due straordinarie vittorie è salito a quota 176 punti, 64 di vantaggio su Alessandro Schiappa, ed è Campione della categoria Supersport.

Schiappa non ha mai smesso di sperare in un finale diverso, registrando nel corso delle qualifiche il miglior tempo davanti a Marco Girardi e Roberto Pagliaccia.

Nella prima manche la sfida per la vittoria è stata tra Penzo e Schiappa: i due hanno dettato il ritmo per l’intera corsa, sino a quando Schiappa, proprio nel corso dell’ultimo giro, con una scivolata ha buttato via la vittoria e 25 importantissimi punti, passando così la vittoria a Penzo, davanti a Luka Koren e Ivan Calce. Peccato anche per la caduta di Girardi nel corso del primo giro, mentre si trovava al comando. Sfida per la quarta posizione tra Gianluigi Botti e Pagliaccia, che sino a metà gara ha lottato per le prime posizioni.

Gara 2 ancora una volta vinta da Penzo, davanti a Mihael e Pagliaccia. Quarta posizione per Calce, seguito in volata da Ziarelli, quinto. Sfortunato Girardi, che anche in questa manche si è visto sfumare la possibilità di salire sul podio a causa di una scivolata. Caduta anche per Koren, che ha perso la quarta posizione ed infine ha chiuso sesto.

Sul podio di giornata: Penzo, Mihael e Pagliaccia.

VESPA 135cc CLASSIC - Ancora una volta entrambe le manche di gara hanno decretato il successo indiscusso di Nazzereno Lumina, pilota ufficiale del Team Polini. Un trionfo unico, non solo di giornata, ma anche in campionato: con questa doppietta, infatti, Lumina ha matematicamente portato a casa il titolo di questa stagione.

Primo in griglia davanti a Elia Cunti e Ivan Camera, in Gara 1 Lumina è partito al comando come una saetta, creando un abisso tra di sé e la Vespa di Marco Leaso, secondo. Nazzareno ha corso dodici giri con costanza e tempi da qualifica, senza mai commettere un errore. Terzo Camera, seguito da Matteo Piacentini e Mauro Bigarella. Peccato per Cunti: scattato dalla seconda casella in griglia, dopo una scivolata nel corso del primo giro si è rimesso in pista, senza riuscire però a fare meglio della nona posizione finale.

Vittoria indiscussa per Lumina anche in Gara 2, dove ha comandato ancora una volta dall’inizio alla fine, tagliando primo il traguardo con un vantaggio di quasi 4 secondi. Dietro Camera e Piacentini, terzo al termine di una bella gara in rimonta. Peccato per Bigarella e Leaso, entrambi a terra mentre erano in lotta per le prime posizioni.

Sul podio di giornata: Lumina, Camera e Piacentini.

SCOOTER 100 BIG EVOLUTION OPEN - Nella massima categoria del campionato scooter numero uno in Italia, pole position per Antonio Righetti, davanti a Diego Pelle e Simone Bartolini.

Nico Morelli, partito con uno straordinario scatto dalla seconda fila in griglia, è stato il protagonista della prima manche, vinta con determinazione al termine di 12 tiratissimi giri. A provare a rovinargli la festa ci hanno provato Righetti, Bartolini e Julien Vitali, ma solo il pilota ufficiale Polini è riuscito a tenere il passo, chiudendo infine secondo con un distacco di soli 0'071. Buon passo per Stefano Scribano, terzo davanti a Righetti, il quale nonostante una buona partenza, non è riuscito a mantenere la prima posizione conquistata nelle qualifiche. Quinto Adriano Sisti. Manche sfortunata per Bartolini, fuori dai giochi per la vittoria a tre giri dalla fine, e per Pelle, protagonista di una scivolata mentre stava lottando per le prime posizioni nel corso del secondo giro.

Gara 2 stravolta per l’improvviso acquazzone che ha bagnato la pista proprio nel corso degli ultimissimi giri. Bartolini e Morelli erano lanciati verso la volata finale, ma l’arrivo della pioggia ha mescolato le carte. Ad approfittare della pista bagnata un tenace Scribano ed un audace Sisti, che hanno tagliato rispettivamente primo e secondo il traguardo. Terza posizione per Morelli e quarta per Vitali. Quinto Bartolini e sesto Righetti.

Sul podio di giornata: Castellini, Corsi e Vignone.

POLINI ITALIAN CUP 2015

CASTELLETTO 4° PROVA

PIT BIKE 125cc 4T

1. Camorcia 250; 2. Tortosa 184; 3. Castellini 166; 4. Leporati 109; 5. Berlini 91; 6. Caddeo 90; 7. Paccagnella 60; 8. Bonanno 42; 9. Valente 42; 10. Calce 8.

SCOOTER 70cc AMATORI

1. Beghelli 174; 2. Russo 141; 3. Conforti 119; 4. Inversini 117; 5. Frigè 90; 6. Cionna 85; 7. Loia 84; 8. Maione 82; 9. Saccani  73; 10. Tentoni 65; 11. Mihael 64; 12. Protti 48; 13. Ciuffolo 40; 14. Mazzesi 28; 15. Novelli 24; 16. Berglez 23; 17. Giacomin  17; 18. Rubino 14; 19. Illuminato 9; 20. Sfiller 5; 21. Gelli 5; 22 Ferrante 4; 23. Terzini 3.

SCOOTER 70cc EVOLUTION OPEN

1. Corsi 182; 2. Tiraferri 173; 3. Vignone 154; 4. Castellini 141; 5. Moroni 96; 6. Gabellini 90; 7. Scribano 72; 8. Zani 70; 9. Tarabella 63; 10. Sarik 24; 11. Birteli 18; 12. Van Donderein 18; 13. Boon 14; 14. Russo 9; 15. Parodi 9; 16. Berlini 7.

SCOOTER 70cc AMA SUPERSPORT

1. Penzo 176; 2. Schiappa 112; 3. Ziarelli 110; 4. Picciallo 102; 5. Calce 98; 6. Girardi 96; 7. Lazzoni 93; 8. Botti 87; 9. Koren 71; 10. Costa 71; 11. Pagliaccia 60; 12. Mancuso 42; 13. Tognarelli 36; 14. Bessard 33; 15. Mihael 30; 16. Stevanoni 12; 17. Daldosso 11.

VESPA 135cc

1. Lumina 233; 2. Leaso 148; 3. Piacentini 146; 4. Camera 133; 5. Bigarella 91; 6. Mammi 90; 7. Larcher 81; 8. Cunti 71; 9. Brugnolaro 63; 10. Rutigliano 55; 11. Costa 55; 12. Rigotti 37; 13. Meucci 36; 14. Donati 28; 15. Bianchini 26; 16. Bosello 22; 17. Pieropan 15; 18. Birtele 12; 19. Bressan 0.

SCOOTER 100 BIG OPEN

1. Scribano 206; 2. Morelli 166; 3. Bartolini 154; 4. Vitali 139; 5. Sisti 115; 6. Rota 73; 7. Giannecchini 62; 8. De Carolis 61; 9. Mihael 60; 10. Righetti 55; 11. Tiraferri 49; 12. Pelle 41; 13. Pagliaccia 28; 14

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti