Tu sei qui

Petrucci, il volto umano della MotoGP

VIDEO. Dopo il podio di Silverstone, riproponiamo l'intervista a Petrux sulla GPOneCar

Iscriviti al nostro canale YouTube

Il Gran Premio di Silverstone non è stato solo quello della vittoria di Rossi, ma anche del podio inaspettato di Petrucci. Danilo è un pilota fuori dagli schemi per la MotoGP attuale, arrivato dalla Superstock nel 2012 ha fatto tre anni di vera gavetta, con moto mai competitive e ben poche soddisfazioni.

L’arrivo in Pramac alla fine della scorsa stagione è stata la sua prima possibilità di guidare una ‘vera’ MotoGP e non l’ha sprecata. Il ternano è un ragazzo semplice e amato da tutti nel paddock, diverso da ‘quei piloti’ plastificati che misurano con attenzione ogni parola. Petrux non ha perso la sua genuinità e, oltre al polso destro pesante, ha uno spiccato senso dell’umorismo. Nella conferenza stampa dopo il podio ha strappato applausi a scena aperta, dopo scenette quasi da cabaret.

Il sorriso sempre sulle labbra non significa che prenda sottogamba il suo ruolo da pilota, anzi in inverno si era sottoposto a dieta e allenamenti durissimi per arrivare alla prima gara in perfetta forma.

Al Mugello lo avevamo invitato sulla nostra GPOneCar per una chiacchierata informale e Danilo era stato semplicemente se stesso: guascone, onesto, sincero.

Dopo il suo primo podio vogliamo riproporre questa intervista, in cui Petrucci aveva mostrato qualche lato nascosto, parlando delle difficoltà del passato, il pensiero di ritirarsi, gli sportivi a cui si ispira. Un Petrux a tutto tondo, senza maschere.

Per sentire - o risentire - quello che ci aveva detto, il video è qui sotto.

GUARDA IL VIDEO

 


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti