Tu sei qui

Brad Pitt, la MotoGP? E' poetica e terribile

"Sono dei gladiatori che sfiorano la distruzione. La seguo anche con Angelina in TV"

Iscriviti al nostro canale YouTube

“E’ fenomenale, questi ragazzi sono poetici, bellissimi, pur sfiorando costantemente il limite della più completa e totale distruzione.  Un limite con il quale devono negoziare tutto il tempo. E’ incredibile, incredibile, incredibile”.

Sembra che Brad Pitt la MotoGP piaccia sul serio. Non è uno dei suoi aspetti più conosciuti. Si sa del Brad Pitt attore, del Brad Pitt benefattore e, naturalmente del Brad Pitt marito di Angelina Jolie. Ma Brad Pitt famoso appassionato di MotoGP beh, è nuova per noi. Tuttavia, in un panorama in cui il credo imperante tra l’élite di Hollywood è incentrato su certi spiriti Thetan (una credenza di Scientology), l’ossessione di Pitt è una ventata di aria fresca. Anche se lui stesso ammette di seguire la MotoGP “Religiosamente, come un maniaco” .

“Nasce dal mio amore per le moto” ha spiegato a Shortlist da cui è tradotta questa intervista, visitando il Gran Premio di Inghilterra per promuovere il suo nuovo documentario “Hitting the Apex”.

“Ho sempre amato le moto e le ho sempre preferite alle auto, pur amando anche alcune delle ultime. Le MotoGP sono il massimo, sono lo space-shuttle del motociclismo. Seguo il campionato fin dai tempi di Doohan ma è con Valentino che sono diventato un fanatico. Credo sia dal 2001 che non mi perdo una singola gara”

Questo è davvero qualcosa. Nel corso di questi 14 anni Pitt ha recitato in molti film in tutto il mondo e non è che la MotoGP goda di una copertura completa come quella a cui siamo abituati in Europa. “Ovunque sia stato, ho fatto in modo di trovare un canale che la trasmettesse, anche nel mezzo della notte. Oggi mi basta andare su motogp.com per seguirla live”.

Brad Pitt con Jorge Lorenzo nel box YamahaQual è il posto peggiore per seguirla? Questo magari vi sorprenderà.

“Negli USA. Noi stiamo appena cominciando ad interessarcene mentre in Europa è uno sport popolare, trasmesso da tutti principali network. All’inizio la seguivo su Speed Channel e succedevano cose tipo al giro 4 di una gara Rossi stava per passare Biaggi e partiva la pubblicità. Una cosa da andare fuori di testa! E lo facevano cinque volte durante ogni gara. Oggi è diverso”.

Lo è davvero, e non solo in termini di copertura mediatica. Pitt ha una famiglia, con sei figli a cui badare.

“Piace anche a loro - continua - Conoscono i piloti e gli piace far finta di essere uno o l’altro di loro. Guardo le gare con chiunque sia con me al momento, a volte mia moglie, a volte i bambini, tutti sono benvenuti. Sono io che non manco mai”.

L’anno scorso è stato un dominio di Marquez ma quest’anno la situazione è molto più articolata. (l’intervista è stata fatta immediatamente prima di Silverstone n.d.r.) con Valentino in piena corsa. Ed è Rossi che potrebbe far la storia se vincesse, eguagliando il record fatto segnare da Agostini nel 1975.  La domanda è, ce la può fare?

“E’ dura uomo, è stato davanti tutta la stagione ma ha perso l’ultima gara. La prossima settimana c’è Silverstone e sarà molto importante”.

Vuole fare un pronostico su chi vincerà il titolo?

“Per niente. Nessuno potrebbe. E’ un momento particolare: se Rossi e Lorenzo facessero uno zero in una gara e nel contempo Marquez vincesse, improvvisamente 'll sacco di patate cambierebbe del tutto forma'. Una cosa però voglio dire. Chiunque vincerà se lo sarà guadagnato e meritato. E’ una stagione straordinaria”

Allora chi vorrebbe veder vincere? E di nuovo sembra diviso.

"Ecco cosa succede quanto tocchi la mano a Brad Pitt". Rossi così ha scherzato su facebook“Amo Lorenzo per la sua concentrazione assoluta – la concentrazione da pilota di caccia. E Rossi è semplicemente grande. Tutti i piloti hanno un aspetto mitologico. Per noi sono come gladiatori. Questi ragazzi devono prendere delle decisioni in millisecondi a 300 km/h, decisioni che comportano cose tipo se sbattere addosso a quello davanti o restare in sella. E’ emozionante da guardare”.

Sembra dunque corretto affermare che Brad Pitt… ama la MotoGP. E chi non lo sapeva ora lo sa. La passione con cui ne parla e il tono reverenziale che usa quando si riferisce ai piloti è stato evidente dal momento in cui ha cominciato a parlarne. Se la MotoGP non è il vostro sport, ma ne seguite altri - calcio, rugby, bici, ciclismo, qualsiasi altro – potete capire cosa intende quando dice: “Ci leghi la tua vita e le cose vanno come vuoi o ti si rivoltano contro. Gli dei sono con te o non lo sono. Ognuno di noi che segua uno sport lo ha sperimentato. Quell’altalena tra successo e disperazione, successo e disperazione, successo e disperazione. E’ difficile staccarsene”.

E perché si dovrebbe farlo?

GUARDA IL VIDEO

 

 

 


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti