Tu sei qui

SBK, Sykes: curioso di provare una MotoGP

"Più possibilità di intervenire sulla moto. Nelle ultime tre gare SBK avanti con lo sviluppo per il 2016"

Il paddock della MotoGP a Silverstone ha attirato diversi ospiti illustri. In attesa di rientrare in pista il fine settimana del 20 settembre a Jerez, anche Tom Sykes ha approfittato dell’occasione per tornare a respirare un’aria familiare, tra rombi di motori e profumo di benzina.

“La MotoGP è interessante, lascia molte possibilità di intervenire sulla moto in funzione delle gomme e delle condizioni meteo, sicuramente mi piacerebbe provarne una – il commento del britannico, una stoccata esplicita al regolamento della SBK, divenuto progressivamente più restrittivo – Quest’anno sono stato veloce, ma devo ancora trovare un assetto che si adatti meglio al mio stile di guida. Con il test-ban, non ci sono molte opportunità di farlo. Nei weekend di gara è sempre difficile ma, visto che il titolo ormai è andato, userò le ultime tre gare anche per sviluppare la moto in vista del prossimo anno”.

Da qui a fine anno, il primo rivale di Sykes sarà il connazionale Chaz Davies, che lo ha scavalcato al secondo posto in classifica a Sepang. Il tutto in attesa di rinnovare la sfida con Rea, che lo affiancherà nel team ufficiale Kawasaki anche nel 2016.

“L’obiettivo è vincere altre gare. Jonathan (Rea) potrebbe tranquillamente starsene a casa a bere del the, è in una posizione molto fortunata. Per me, finire secondo in campionato sarebbe l’ideale. Vorrebbe dire che sono stato primo o secondo in SBK per quattro anni di fila. Ma quando sei al top della forma, vuoi sempre vincere”.

Per vedere l’intervista completa, cliccate QUI!

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti