Tu sei qui

MotoGP, Redding con Pramac, libere le Honda di Aspar

Ora è ufficiale, Scott pilota Ducati per il 2016. Miller verso Martinez, "nessuna fretta per l'altro pilota"

E’ arrivata a Silverstone la comunicazione ufficiale: Scott Redding guiderà la Ducati GP15 del team Pramac di fianco a Danilo Petrucci. Questo significa che Yonny Hernandez è definitivamente fuori dalla squadra e prenderà il posto di Di Meglio in Avintia, che avrà a disposizione nel 2016 le Desmosedici GP14.2.

Il britannico cambierà così squadra per la terza volta in tre anni, dopo avere debuttato nel 2013 in MotoGP con la Honda Open di Gresini ed essere poi passato a Marc VDS, questa volta con una RC213V Factory. Il primo approccio da parte di Pramac con Scott c’era già stato lo scorso anno, ma non era andato a buon fine. Questa volta invece il contratto - della durata di un anno con un’opzione per il 2017 - si è invece concretizzato.

La Ducati del team toscano era una delle poche moto libere rimaste e ormai quasi tutti i giochi per la prossima stagione sono fatti. Diciamo quasi, perché restano ancora senza pilota le due Honda del team Aspar.

Una è già prenotata per Jack Miller, manca solo la certezza che Lucio Cecchinello schieri un solo pilota per la prossima stagione. Per l’altra ci sono tre piloti in corsa: Johann Zarco, Sam Lowes e Danny Kent.

Ora che tutte le altre squadre hanno chiuso i loro programmi, resto solo io - scherza Jorge Martinez - Questo mi consente di valutare con tranquillità la situazione, non devo fare le cose di fretta”.

Le quotazioni di Kent in questo momento sono in ribasso e il suo destino sembra essere legato alla Moto2. Su Zarco le voci circolano da mesi - un francese in MotoGP farebbe piacere sia alla Dorna che al circuito di Le Mans - ma il pilota sembra il primo a non essere troppo convinto al passaggio di categoria. Lowes, invece, ha grande voglia di MotoGP e, dopo che l’Aprilia gli ha preferito Bradl, per lui Aspar è l’unica possibilità rimasta.

Come detto non c’è fretta, gli ultimi colpi di mercato possono attendere.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti