Tu sei qui

MotoGP, Rossi: GP cruciale, bisognerà essere pronti

Arriva Silverstone regno di Lorenzo: "la pista mi piace molto, avrò una grande opportunità"

Silverstone è il regno di Lorenzo (ha vinto nel 2010, nel 2012 e nel 2013) mentre è una delle rare piste in cui Rossi non è mai salito sul gradino più alto del podio. Il primo round dopo il riaggancio in classifica, si gioca sul campo del maiorchino.

In Gran Bretagna, però, la Yamaha si è sempre comportata bene e questo accende ancora di più la sfida fra i due compagni di squadra che ormai hanno un solo obiettivo: arrivare l’uno davanti all’altro.

A complicare il tutto potrebbe intervenire il meteo, sempre capriccioso a Silverstone e l previsioni per il fine settimana sono alquanto incerte.

Sono sempre felice di andare in Inghilterra per il Gran Premio di Silverstone, è una gara storica e si respira un bella atmosfera con tantissimi tifosi e passione - dice Valentino Rossi - Questa pista mi piace veramente, è molto veloce e tecnica, ho fatto delle buone gare in passato. Siamo in un momento molto importante della stagione e spero di fare una buona gara. Dovremo migliorare il setup della moto ed essere pronti per domenica. Adesso che io e Jorge abbiamo gli stessi punti sarà importante essere costantemente veloci”.

il Dottore entrerà anche a fare parte del British Racing Driver’s Club.

Non c’è nessun motociclista nel BRDC, sarò il primo e questo mi rende ancora più onorato - il suo commento - Non vedo l’ora di incontrare il presidente Derek Warwick, lo stimo per la sua carriera in Formula 1. Spero di ottenere un buon risultato a Silverstone per onorare il mio ingresso nel Club”.

Jorge Lorenzo ha tutta l’intenzione di sfruttare la situazione a suo favore su una pista amica.

Sono abbastanza contento dopo avere vinto di nuovo a Brno, non lo facevo dal 2010 e penso si stato importante per Yamaha tornare sul gradino più alto del podio dopo cinque anni - sottolinea - Ora è il momento di andare in Inghilterra e la adoro. Silverstone è una grande opportunità per noi perché su quel tracciato la M1 si comporta sempre perfettamente. E’ una pista divertente ma anche faticosa perché è lunga e piena di curve veloci e cambi di direzione, perciò bisogna essere in perfetta forma per lottare per il podio. Ho vinto diverse gare in passato e mi sento bene, spero di ottenere un altro gran risultato in Gran Bretagna”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti