Tu sei qui

MotoGP, Test, Ducati torna sui propri passi a Misano

Tardozzi: "Pista sporca, abbiamo fatto comparazioni tra i vari aggiornamenti per capire gli errori"

Nonostante la pioggia caduta a intermittenza tra la notte di ieri e stamattina, il team ufficiale Ducati MotoGP è riuscito a scendere in pista a Misano per una giornata di prove con Andrea Dovizioso e Andrea Iannone. In assenza di novità tecniche di rilievo e con una pista resa più lenta dal maltempo (1’33 di passo per entrambi i piloti), si è trattato di un test utile soprattutto per ricalibrare la bussola dopo cinque gare senza podi (l’ultimo coincide con il secondo posto di Iannone al Mugello).

“La pista era poco gommata e sporca a causa del maltempo, ma siamo comunque riusciti a girare qualche ora nel pomeriggio – ha dichiarato il team manager Davide TardozziAbbiamo fatto delle prove comparative, ripercorrendo le scelte fatte nelle ultime gare, per tirare le somme e soprattutto capire cosa avremmo potuto fare meglio. Chiaramente i nostri rivali hanno fatto dei passi avanti, ma anche noi non siamo rimasti a guardare. Senza un problema tecnico, a Brno avremmo potuto giocarci il podio con Rossi”.

Iannone ha svolto un programma ridotto mentre Dovizioso, alla ricerca della fiducia di inizio stagione (tre secondi posti consecutivi al debutto con la GP15), ha continuato fino all’orario di chiusura.

“Dovi ha effettuato prove comparative tra gli tutti gli aggiornamenti che abbiamo portato in stagione per capire meglio la strada che abbiamo seguito e valutare errori di percorso – ha aggiunto Tardozzi – Iannone invece si è detto subito soddisfatto dei responsi”.

La squadra farà ora le casse in vista del GP d’Inghilterra, in programma questo fine settimana. Due “caccia” rossi sono pronti a mettere nel mirino Honda e Yamaha nell’ex base aerea di Silverstone.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti