Tu sei qui

SBK, Rea 'a scuola' da McGrath con il cross

VIDEO: l'asso di Kawasaki in pista con la leggenda del Supercross in California

Iscriviti al nostro canale YouTube

Molti piloti di velocità hanno fatto del motocross un pilastro dei propri allenamenti, ma per Jonathan Rea è qualcosa di più. Il nordirlandese, protagonista assoluto della stagione, ha gareggiato fino a 16 anni su sterrato prima di cimentarsi sull’asfalto e, a detta di molti nel paddock, potrebbe dire la sua anche ad alto livello (lui stesso ha cordialmente lanciato una sfida ad Andrea Dovizioso, altro “asso” del cross, ed altri colleghi della MotoGP). Recentemente, la sua competenza nell’off-road è stata messa alla prova da niente meno che Jeremy McGrath, leggenda vivente del Supercross nonché idolo di gioventù di Rea.

“Tra piloti di vertice, attraverso varie discipline, c’è un rispetto reciproco – ha commentato Rea dalla pista di Pala in California, in un video diffuso da Kawasaki – Io e Jeremy abbiamo molto in comune. Lui conosce alcuni miei cari amici britannici, ed abbiamo rotto il ghiaccio facilmente. Lui è un tipo ‘pericoloso’, una leggenda alla quale piace ancora venirsi a fare un giro in pista. Per me dividerla con lui è stato un grande divertimento e onore. È uno dei miei eroi, ed una persona carinissima. Abbiamo anche fatto dei bei salti, spero di potergli fare guidare la mia moto quando ci vedremo in Europa”.

Il sogno californiano di Rea lo ha visto impegnarsi anche con il jet-sky e come modello in fotoshoot promozionale – “mi sento completamente fuori luogo, c’è un motivo per cui mi pagano per indossare un casco quando corro”, ha scherzato – ma sullo sporco il 65 si sente a casa.

Simpatico il siparietto con McGrath durante lo scambio dei caschi. “È il terzo casco di un pilota di velocità dopo quelli di Rossi e Lorenzo”, ha commentato McGrath. “Allora devo sbrigarmi a vincere un mondiale anche io”, la replica immediata di Rea. C'è da credergli sulla parola.


GUARDA IL VIDEO

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti