Tu sei qui

MotoGP, Test Michelin: pioggia, i top rider ai box

Rossi, Marquez e Lorenzo non rischiano. A Brno i piloti provano le gomme rain e intermedie

Test Michelin: pioggia, i top rider ai box

Non si può dire che Michelin sia stata molto fortunata. Quello programmato oggi a Brno era l’ultimo test con i piloti prima di quelli di Valencia dopo l’ultima gara del campionato. Al Mugello erano emersi problemi con la gomma anteriore (Rossi, Marquez e Lorenzo erano caduti) e in Francia avevano lavorato sodo per riuscire a migliorare la copertura.

Il meteo ha però deciso diversamente e i piloti hanno trovato questa mattina il circuito ceco bagnato dalle pioggia notturna, la situazione non è poi migliorata durante la giornata con cielo nuvoloso e occasionali deboli scrosci. In questa situazione, naturalmente, i top rider hanno deciso di rimanere ai box.

I primi tre piloti in classifica non volevano prendersi rischi inutili e Valentino l’aveva ribadito negli scorsi giorni: “in questo momento i test di lunedì non sono certo una priorità per me”. Jorge era d’accordo con il compagno di squadra, “vista come è finita al Mugello bisognerà stare molto attenti”. Anche Marc non era entusiasta dopo avere riprovato le Michelin a Misano a luglio, “lì faceva molto caldo, vedremo come si comporteranno qui”.

Sicuramente per chi si sta giocando un Mondiale fare prove di questo tipo è un rischio inutile e di nessuna utilità immediata. Per loro, la pioggia è stata un’amica che li ha tolti dall’imbarazzo.

Il gommista francese era però arrivato a Brno preparato a ogni evenienza e ha potuto fare provare le gomme da bagnato e quelle intermedie, una novità per la MotoGP perché Bridgestone non ha mai portato questo tipo di pneumatici. Durante la mattinata sono scesi così in pista Cal Crutchlow (con il marchio Castrol sulle carene per uno spot televisivo), la coppia Pramac Petrucci ed Hernandez, Alvaro Bautista per l’Aprilia e i due piloti di Tech3 Pol Espargarò e Bradley Smith. Nel pomeriggio si sono aggiunti Andrea Dovizioso con la Ducati e Aleix Espargarò con la Suzuki. Non è stata comunque una giornata di lavoro frenetico, con molti tempi morti.

Le novità per le slick portate da Michelin sono rimaste nei camion. Il direttore tecnico Nicolas Goubert ha dichiarato: “dopo i test del Mugello i piloti avevano evidenziato le aree su cui migliorare, perciò abbiamo lavorato sodo e speravamo nel bel tempo qui a Brno per collaudare le nuove soluzioni. Sfortunatamente è andata diversamente. Abbiamo però portato le gomme da bagnato, un paio piloti hanno provato le intermedie in mattinata e i riscontri sono stati interessanti, dobbiamo fare qualche modifica ma non siamo lontani dal nostro obiettivo”.

I prossimi test Michelin sono in programma a Silverstone il martedì dopo la gara, parteciperanno solo i collaudatori.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti