Tu sei qui

MotoGP, Marquez: troppo rischioso seguire Lorenzo

"Difficile recuperare per il Mondiale contro due piloti". Pedrosa: "un fine settimana complicato"

Contro un Lorenzo così anche Marquez ha dovuto alzare bandiera bianca a Brno. “Ho provato a seguirlo nei primi giri, prendendomi molti rischi. Dopo qualche giro la gomma posteriore ha iniziato a calare e a quel punto era troppo pericoloso continuare”, ammette il piccolo diavolo. Vero che è il pilota con meno da perdere, ma questa volta insistere probabilmente lo avrebbe portato nella ghiaia.

Oggi di più non potevo fare e un secondo posto è il miglior risultato possibile e mi soddisfa perché questa per noi era una delle piste più difficili. Avevo capito dal warm up che che Jorge era un passo davanti a me - spiega - La Honda ha ancora problemi in entrata e uscita di curva e questo tracciato li esalta. Anzi, dopo avere preso un secondo nel primo turno di libere ho anche cambiato il mio stile di guida per migliorare. Sono contento del mio fine settimana”.

I punti di distacco dalla coppia di testa in classifica ora sono 52.

“Li vedo molto lontani - ammette - Una cosa è recuperare quel distacco da solo un avversario, da due è ancora più difficile. Anche perché sono entrambi molto veloci e ogni domenica sono sul podio. Mi prenderò comunque i miei rischi, attento a non superare il limite”.

Può essere soddisfatto della sua gara anche Dani Pedrosa sofferente a un piede dopo - l’incolpevole - caduta di venerdì. Lo spagnolo ha stretto i denti e portato la sua Honda in quinta posizione al traguardo.

Non ho fatto una partenza perfetta, ma neanche troppo brutta - racconta la sua gara - Poi alla prima curva Hernandez è arrivato molto veloce al mio interno e ho dovuto rialzare la moto. Sono riuscito a evitarlo ma quando ho ripreso la piega è arrivato Petrucci e mi ha portato di nuovo all’esterno, ho perso posizioni e un sacco di tempo. Il mio passo non era buono come questa mattina e non avevo buone sensazioni in sella a causa di alcuni problemi all’anteriore. E’ stato difficile recuperare ma sono riuscito a prendere Dovizioso e Iannone. I ducatisti era molto veloci in rettilineo e difficili da superare ma sono riuscito a passare Dovi all’ultimo giro. E’ stato un fine settimana complicato, anche se oggi è andata meglio grazie al mio fisioterapista e alle cure mediche”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti