Tu sei qui

Lauda: le MotoGP più difficili della F.1

L'ex tre volte iridato lancia l'idea: "vorrei macchine più difficili da guidare"

La F.1 è sempre più attratta dalla MotoGP. Dopo la coppia della Mercedes Lewis Hamilton e Nico Rosberg, il pilota della Lotus Romain Grosjean, l'ex ferrarista Fernando Alonso oggi è stata la volta nientemeno che di Niki Lauda di visitare il paddock di Brno.

Il tre volte iridato non si è limitato ad una apparizione, ma accompagnato dall'ex capotecnico di Dani Pedrosa, Mike Leitner, oggi consulente di KTM e da ll'ex campione di fuoristrada Heinz Kinigadner, ha percorso avanti ed indietro la pitlane.

"E' incredibile come questi ragazzi riescano a controllare la moto a 350 Km/h - ha detto Niki - Queste cose sono le più incredibili di tutto il motorismo, meglio della F.1. Anzi, ne sono l'esatto contrario visto che le macchine oggi sono molto facili da pilotare. Nella MotoGP si percepisce la difficoltà che incontrano questi ragazzi a controllare i loro mezzi. Questo è il motivo per cui mi sto battendo per riavere macchine in pista difficili da guidare".


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti