Tu sei qui

MotoGP, Brno: Lorenzo-Rossi, Yamaha al top

FP3 - Marquez chiude in terza piazza. Stoico Pedrosa, dolorante alla gamba, che entra tra i 10

Rilassato fin dalla sua camminata di rientro ai box, una volta lasciata la sua fida Yamaha. Jorge Lorenzo ha la calma di chi sa di trovarsi in una buona condizione, nonostante lo sguardo non tradisca alcuna emozione se non la concentrazione.

D'altro canto Brno sembra a tutti gli effetti una pista che riesca ad andare incontro alle caratteristiche della moto di Iwata. 1'55.476 il riferimento cronometrico del maiorchino, seguito a 555 millesimi di secondo da Valentino Rossi.

L'italiano, nonostante un dritto all'ultima curva durante la sessione, chiude secondo riuscendo a migliorare le proprie prestazioni in maniera considerevole rispetto a ieri.

Un miglioramento che, se da un lato sorride a Yamaha (Lorenzo e Rossi hanno tolto 1 secondo rispetto a ieri), dall'altro mostra lo stato di forma di una Honda che sì, ha avuto un incremento prestazionale in questa mattinata, ma non dello stesso livello.

1'56.044 il riferimento di Marquez che si inseriesce in mezzo ad un trio di Yamaha. Il portacolori dell'Ala comunque non sembra troppo impensierito, essendo rimasto in testa per gran parte della sessione, fino alla zampata finale di Lorenzo.

Quarta posizione per Bradley Smith, che si assicura con tranquillità l'accesso alla Q2. 1'56.195 il riferimento per il vincitore della 8 ore di Suzuka, davanti ad Andrea Iannone (+0.746) ed un Maverick Vinales sempre più competitivo con la Suzuki in questa stagione da esordiente.

Lo spagnolo di Hamamatsu chiude con un ritardo di 795 millesimi davanti a Yonny Hernandez - settimo - Hector Barbera, bravissimo a sfruttare la copertura morbida con la sua Ducati Open, Andrea Dovizioso ed un Dani Pedrosa estremamente sofferente alla gamba destra, ma che stoicamente, in una sorta di 'time attack' finale, è riuscito a rientrare nella top ten, evitando cosi la tagliola della Q1 che, in queste condizioni fisiche, sono un bel vantaggio per lo spagnolo.

Per Pedrosa un crono di 1'56.471, davanti a Pol ed Aleix Espargaro, Cal Crutchlow e Danilo Petrucci in 14esima piazza.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti