Tu sei qui

MotoGP, Lorenzo tiene a freno Marquez a Indy

Jorge subito veloce controlla Marc. Rossi 5° tempo dietro a Dovizioso e Pedrosa

Con il suo stile di guida pulito ed efficace Jorge Lorenzo ha tirato fuori il meglio dal primo turno di prove del Gran Premio di Indianapolis fin dall'inizio. Al contrario il più aggressivo Marc Marquez ha faticato un po', sulla pista pulita dalla pioggia di ieri a trovare il ritmo lasciando vistose virgole sull'asfalto.

Alla fine dell'FP1, però, erano entrambi lì, separati da appena 93 millesimi di secondo. Un nulla.

Ha detto poco, comunque, questa prima presa di contatto della MotoGP sul tracciato di Indianapolis.

"Le condizioni non sono ottime - ha detto Dovi, terzo tempo - la pista è molto sporca e si consumano troppo le gomme, tanto che è difficile anche fare un assetto di base. Per questo abbiamo messo una gomma morbida per lavorare, non per fare il tempo. La moto pompa molto, bisognerà cercare di capire di quanto migliorerà il grip nel secondo turno".

Alle spalle del pilota della Ducati, Dani Pedrosa ha confermato l'adattabilità della Honda al tracciato americano con un quarto tempo a meno di quattro decimi dalla vetta.

Più staccato Valentino Rossi, quinto tempo a sette decimi, ma quando mai il pesarese è stato veloce fin dal primo turno quest'anno?

Bene anche Iannone, mentre dietro di lui troviamo Cal Crutchlow la cui necessità, in questa fase del campionato è quella di mettersi in mostra visto che è alla ricerca di un team per il 2016.

Un problema che invece non ha più Pol Espargaro, visto che proprio nella giornata di oggi è stata ufficializzata la prosecuzione del suo contratto con il team Tech 3. Frutto sicuramente della sua vittoria, assieme a Bradley Smith - solo 16° nella FP1 - nella 8 Ore di Suzuka.

La top ten è stata completata da Mike di Meglio e Maverick Vinales che ha portato in pista la Suzuki con nuovi scarichi Akrapovich alla ricerca di qualche cavallo in più di potenza.

Da segnalare anche il 14° tempo di Bautista con l'acerba Aprilia, mentre  Stefan Bradl al debutto con la RS-GP ha fatto il 22° tempo, il penultimo, ad un secondo e mezzo dal compagno di squadra ed anche alle spalle di Alex De Angelis con la vecchia Art che non si è fatto mancare nemmeno una scivolata dopo esser arrivato solo ieri sera tardi a Indy.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti