Tu sei qui

MotoGP, Indy, Rossi: ogni gara è cruciale da qui in poi

"Era importante ricaricare le batterie, sono pronto a ricominciare". Lorenzo: "Punto al podio"

La caccia di Valentino Rossi al decimo mondiale riprenderà, dopo tre settimane di stop, a Indianapolis. Il Dottore, alla ventesima stagione in carriera, guida la classifica dalla prima gara e deve ancora scendere dal podio nel 2015. Tuttavia, la “Brickyard” è divenuta in tempi recenti un feudo Honda – cinque vittorie consecutive in classe regina – ed il nove volte iridato sarà chiamato agli straordinari.

“La prima metà della stagione è andata molto bene, con nove podi in altrettante gare – ha detto Rossi – In calendario, restano piste che mi piacciono molto ed altre dove invece dovrò giocare in difesa. Riprendiamo da Indy, non è una delle mie piste preferite ma l’atmosfera è sempre fantastica”.

Se Indianapolis si preannuncia una trasferta difficile, se non altro il Dottore la affronterà con il massimo dell’energia.

“Sono pronto ad iniziare il girone di ritorno – ha aggiunto – Mi sono riposato alcuni giorni prima di riprendere gli allenamenti. Dopo nove gare, era molto importante ricaricare le batterie. Ce ne restano altrettante, ciascuna molto importante per il campionato”.

Di simile avviso Jorge Lorenzo, che negli ultimi giorni si è allenato tra California e Brasile e, pertanto, non avrà problemi di fuso orario.

“La pausa estiva era importante per recuperare le energie – ha dichiarato il maiorchino – Mi sento in ottima forma, pronto ad affrontare la fase cruciale della stagione. L’obiettivo è quello di lottare al meglio con Valentino e Marc. Indy non è una delle mie piste preferite, ma vi ho vinto in passato. L’asfalto è stato rimesso a posto lo scorso anno, ma il layout è molto particolare. Credo che lotteremo per il podio, e dobbiamo restare concentrati per portare a casa punti importanti”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti