Tu sei qui

SBK, Crollo Sykes, in Gara 2 Rea campione se...

Jonathan: "Non mi sono accontentato del 2º posto". Davies: "Pista ostica, risultato importante"

In Gara Due della SBK a Sepang, Jonathan Rea avrà a disposizione il primo match point per sigillare il titolo 2015. Le chance del pilota Kawasaki di chiudere i giochi prima della pausa estiva apparivano remote alla vigilia – soprattutto alla luce del settimo posto in qualifica e Sykes in pole position – ma il crollo di gomme accusato dal vice-campione ha permesso al nordirlandese, vincitore in volata su Chaz Davies, di guadagnare 14 punti.

“A inizio gara ero nervoso – ha spiegato Rea – Quando ho visto Tom scappare e spingere così forte ho pensato ‘accidenti, ma cosa combina?’ Ma poi mi sono detto di restare calmo, perché probabilmente lo avrei riacciuffato. Mi aspettavo di fare la differenza alla fine, ma è stato difficile vincere partendo dalla settima posizione, ho dovuto gestire al meglio la gara”.

Al posto di Sykes, Rea ha basato la propria strategia su Chaz Davies. “Devo ringraziarlo, perché è stato un ottimo riferimento – ha detto – Quando abbiamo recuperato il distacco, lui è riuscito a sorpassare subito, mentre Tom ha provato a fare dei giochetti per ostacolarmi e lasciare che Chaz scappasse. Mi ha un po’ deluso, ma fortunatamente sono riuscito a recuperare”.

Tuttavia, Rea ha agguantato la leadership soltanto all’ultimo giro, rischiando poi di vanificare la rimonta alla staccata finale. “Non sapevo il distacco di Chaz, ma ero convinto che fosse al mio interno nel penultimo rettilineo e quindi ho tirato la staccata un po’ troppo. Con la tabella mi avevano detto che il secondo posto era OK, ma la squadra ha lavorato così duro che ho pensato che meritassero di più. Grazie anche a Biaggi per i punti extra che mi ha regalato, ha fatto una gran gara”.

Davies, dal canto suo, ha risalito con decisione la china dopo un sabato in salita. Dopo la doppietta di Laguna Seca, un secondo posto su una pista particolarmente ostica per la bicilindrica conferma i progressi fatti nello sviluppo.

“Rispetto allo scorso anno, a Sepang, è stata tutta un’altra storia – ha dichiarato il gallese di Ducati – Vincere dà più soddisfazione, ma il risultato di oggi rappresenta un traguardo molto importante. Basti pensare a  quanto avevamo faticato in Tailandia, in condizioni simili”.

Un po’ di matematica. Rea sarà campione al termine di Gara Due se:

– vince e Sykes non sale sul podio

– arriva 2º, Sykes è fuori dalla Top 7 e Davies non vince

– arriva 3º, Sykes è fuori dalla Top 10 e Davies non sale sul podio

- arriva 4º, Sykes è 15º e Davies quinto o peggio

– arriva 5º, Sykes non va a punti e Davies è sesto

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti