Tu sei qui

MotoGP, UFFICIALE: Bradl con Aprilia sino a fine anno

Il pilota tedesco correrà con la RS-GP nel 2015 fin da Indy ed ha una opzione per il 2016

E' ufficiale: Stefan Bradl correrà con Aprilia fin dal prossimo Gran Premio di Indianapolis. Dalla notizia dell'arresto del patron del team Forward-Yamaha con l'accusa di corruzione e riciclaggio di denaro la destinazione dell'Aprilia era la più gettonata per l'unico pilota tedesco in gara nella MotoGP. Uscito di scena Marco Melandri, infatti, era stato chiamato a sostituirlo il collaudatore Michael Laverty, ma qualche coincidenza con il BSB e l'impegno di tester sembravano suggerire opzioni alternative.

L'arrivo di Bradl, che ha avuto l'occasione di guidare nella massima categoria sia la Honda che la Yamaha è stata giudicata interessante per la casa di Noale addirittura da Max Biaggi, pilota noto per non dare indicazioni a vanvera.

"Forse per Aprilia è un bel regalo. Lui avrebbe una chance di guidare, e la Casa ha bisogno di uno che abbia voglia di lavorare sodo e dare sempre il 100% - ha detto il Corsaro nei giorni scorsi - La moto ha bisogno di crescere il più in fretta possibile, e Stefan ha guidato Honda e Yamaha, ha l’abilità e la sensibilità necessarie per dare un feedback preciso su come deve cambiare la moto. In Moto2 era velocissimo, e a volte anche in MotoGP è andato forte. Credo che sia ancora giovane e, con le giuste motivazioni, non ha nulla da invidiare a Bautista. Mancano ancora otto gare, e dopo due o tre potrebbe fare dei buoni risultati…".

Stefan è stato il primo dei piloti del team Forward a svincolarsi dalla compagine italo-svizzera che sembra sempre più vicina a sfaldarsi nonostante l'impegno profuso nell'ultima settimana dal team manager Marco Curioni.

Voci che come il sangue con gli squali hanno attratto attorno al megateam - 4 piloti nelle categorie MotoGP e Moto2 - possibili acquirenti. Si è fatto il nome del tycoon Flavio Becca, del team Leopard Moto3 ma il manager, con interesse nelle costruzioni e che ha già fatto parlare di sé, non sempre bene a dir la verità, sia nel paddock del motomondiale che in quello del ciclismo con il Leopard Trek racing Team, non sembrerebbe chiarire più di tanto la situazione. Al suo fianco infatti c'è l'ennesima bevanda energetica dai contorni nebulosi ed è inutile ricordare come sponsorizzazioni simili - DriveM7 di Aspar e Go & Fun di Fausto Gresini - siano apparse e sparite nel volgere di poco tempo.

Il comunicato:

Il venticinquenne pilota tedesco Stefan Bradl, Campione del Mondo Moto2 nel 2011, prenderà parte alle restanti nove gare del Campionato del Mondo MotoGP 2015 in sella alla seconda Aprilia RS-GP dell’Aprilia Racing Team Gresini, al fianco di Alvaro Bautista.

Bradl debutterà sulla Aprilia RS-GP già a partire dal Gran Premio di Indianapolis in programma dal 7 al 9 agosto.

Nato nella città bavarese di Augusta il 29 novembre del 1989, Stefan Bradl ha debuttato nel Motomondiale classe 125cc nel 2005. Nel 2008 colleziona due vittorie ed è quarto in classifica generale. Nel 2010 il passaggio alla Moto2, categoria di cui si laurea Campione del Mondo nell’anno successivo, grazie a quattro vittorie. L’esordio in MotoGP avviene nel 2012 in sella a una Honda, moto con cui Bradl gareggia per altre due stagioni, ottenendo un secondo posto come miglior risultato, nel Gran Premio degli Stati Uniti del 2013. In questa stagione Bradl ha preso parte ai primi otto Gran Premi in calendario sulla Yamaha Open del team Forward Racing, raccogliendo nove punti. Una frattura allo scafoide del polso destro, rimediata durante il GP d’Olanda ad Assen, lo ha costretto a saltare la gara di casa al Sachsenring dello scorso 12 luglio.

 


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti